Tapas, che passione!

acciughe

Amate, imitate, apprezzate in tutto il mondo. Un must della cucina spagnola esportato ovunque, soprattutto con la moda dell’aperitivo. Le tapas sono un trionfo di sapori e creatività, minuzia di particolari e gusti saporiti. Un piatto eccellente in versione mignon che va giustamente festeggiato. Dopo il successo della prima edizione, l’Ente del Turismo della Spagna celebra l’16 giugno 2016 “La Giornata Mondiale delle Tapas” a Milano e a Roma.

La più importante novità è che, a partire da quest’anno, l’edizione spagnola e quella internazionale coincideranno sempre nella stessa data, il terzo giovedì di giugno. L’evento ha l’obiettivo di promuovere la gastronomia iberica e rinforzare il riconoscimento del marchio turistico Spagna.
La gastronomia spagnola, per il suo spiccato carattere e diversità è nel suo migliore momento ed è un elemento essenziale dell’offerta turistica del Paese. Ma la Tapa è ancora più distintiva per la cucina locale.

Per la giornata mondiale dedicata a questa piccola delizia, l’Ente del Turismo ha coinvolto una serie di bar, hotel e ristoranti di Milano e Roma che proporranno nei loro menù prodotti e ricette spagnole.
A Milano il pubblico, attraverso una mappa che verrà distribuita presso le stesse strutture, come inserto di due testate locali e con i simpatici risciò Velo-Leo personalizzati per l’occasione nel centro di Milano, potrà facilmente riconoscere i luoghi che partecipano all’iniziativa e andare a scoprire le tapas in questo unico itinerario gastronomico milanese.
I collaboratori in questa seconda edizione a Milano sono i bar e/o ristoranti dei seguenti hotel: gli hotel delle catene spagnole NH (NH Collection Milano President, NH Milano Palazzo Moscova, NH Milano Touring, nhow Milano) e Meliá (Meliá Milano e ME Milán Il Duca). Partecipano anche i seguenti bar e ristoranti: Albufera, Eataly Smeraldo, La Casa Iberica, La Pulperia, Las Bravas-Tapas Street Food, Mudec Bistrot, Paellami, Recreo Bar Sartoria, Santeria Paladini e Santeria Social Club.

A Roma, per il giorno Mondiale delle Tapas hanno aderito gli hotel Gran Meliá Villa Agripina e NH Cinquecento Roma; i ristoranti spagnoli Don Pepe, El Duende, El Patio, La Taberna de Pedro, Tapas Gourmet Principe, Ristorante Toros y Tapas, e i ristoranti Porto Fluviale, Treebar, Caffè Settembrini, Primo al Pigneto, Gusto 28 e Caffè Propaganda.
Questa settimana, inoltre, partirà anche una campagna gamificata sui social. Con lo slogan “Che Tapa sei?”, un simpaticissimo gioco permetterà di scoprire la tapa che si nasconde in ognuno di noi. L’hashtag che verrà usato a livello internazionale per questa giornata è #Tapasday.

Ma come sono nate le tapas, le protagoniste di questa iniziativa? Affermata nella cultura spagnola da tempi immemoriali, la piccola ghiottoneria esordisce come concetto gastronomico nel secolo XX ed è in piena espansione nel secolo XXI. Il consumo di tapas va oltre il concetto di mangiare una piccola porzione di alimento: rappresenta uno stile di “mangiare bevendo e condividendo” che fa parte della dieta mediterranea, cioè, una forma di vivere il mondo,
un’esperienza di condivisione sociale e di abbinamento di una bevanda e un alimento. Esiste una lunga tradizione di accompagnare con piccoli piatti semplici il consumo del vino nelle taverne da tempi immemoriali, abitudine ereditata dalle tradizioni greche e romane.

Ancora oggi l’abbinamento tra vino e cibo è essenziale e le tapas si sono sviluppate in creazioni sempre più complicate, per soddisfare i palati più raffinati. Ma alla base ci sono sempre i prodotti genuini della terra e del mare della Spagna, gli stessi che si potranno assaggiare nel Tapas Day.

Foto: Ente del Turismo della Spagna a Milano
Info:
Milano: www.spain.info/it/giornatamondialedelletapasmilano
Roma: www.spain.info/it/tapasdayroma2016

0 Condivisioni

Lascia un messaggio