Le streghe mettono gli sci

{gallery}/streghebriga/streghebrigagallery1:190:150{/gallery}
Una pazza e stravagante manifestazione, amata dai bambini, che vengono ad ammirare le simpatiche streghe che si divertono con gli sci. Dopo la serpentina, le “megere” si fermano ai bordi della pista e nei bar sulla neve per intrattenere grandi e piccini accorsi a vedere lo spettacolo. Arrivati a destinazione, le streghe e gli altri corridori danno vita al più grande party doposci della Svizzera. Sarà pure divertente, ma non è certo una discesa facile: dodici chilometri di piste preparate alla perfezione e 1800 metri d’altitudine per gli ambiziosi corridori che si precipitano impavidi giù per i pendii della Belalp, ricoperti di neve, combattendo per ogni centesimo di secondo. Nel 2009, con un tempo di 10:13,26, Mathias  Salzmann stabilì un nuovo record sul tracciato originale. La discesa delle streghe, l’Inferno-Rennen di Mürren, il  Persenn Derby di Davos e l’Allalin-Rennen di Saas-Fee formano i quattro maggiori circuiti di discesa popolare  della Svizzera.
{gallery}/streghebriga/streghebrigagallery2:190:150{/gallery}
Oltre all’aspetto sportivo e ludico, dietro la gara c’è un’antica leggenda che affonda le radici nel Medioevo. Si narra, infatti, che, molto tempo prima che la Belalp fosse resa accessibile agli appassionati di sci, sul Natischerberg vi fosse vissuta una strega malvagia. In suo onore e ricordo, oggi si festeggia sciando. Insieme alla Xenenabfahrt, la discesa delle streghe, la regione del grande ghiacchiaio dell’Aletsch incanta una vasta offerta per il tempo libero gli appassionati di sport sulla neve. Con piste anche oltre i 3’000 metri, la neve è garantita fino a Pasqua. A Belalp, undici impianti di risalita attorno all’Hohstock (3100 m) servono i 60 chilometri di piste con innevamento garantito, alcune delle quali sono molto  impegnative. L’attrazione principale è il tunnel per sciatori sotto l’Hohstock che apre le porte del paradiso bianco a sciatori fuori pista e freerider. Si trovano dei comprensori sciistici più piccoli sul soleggiato altopiano di Rosswald e a Rothwald, sulla strada del Sempione, e nelle vicinanze, nella regione dell’Aletsch e della Valle di Conches, c’è paradiso dei patiti dello sci nordico. Non solo sci, però: in zona c’è anche gli antichi bagni termali di Brigerbad, oltre alla cittadina di Briga, con la splendida piazza principale e il castello di Stockalper.
{gallery}/streghebriga/streghebrigagallery3:190:150{/gallery}
compass1ok Clicca qui per vedere la mappa su Google

mondo Articoli correlati
Briga: pecore, zafferano e Guardie Svizzere

Foto di Archivio Fotografico www.vallese.ch

0 Condivisioni

Lascia un messaggio