Toromeccanica, all’ombra del vitigno

Non è difficile trovare il tempo per dedicarsi completamente a qualcosa, in un paese della provincia leccese dove chi ha un orticello  può coltivarsi un po’ di interessi, ritenersi fortunato e vivere come può. Nella sperduta provincia italiana, a dodici ore di treno dall’ombelico musicale d’Italia, i sogni potrai trovarli ancora nel loro stato embrionale, raccolti lì, in una zona periferica del cervello rannicchiati in posizione fetale dimentichi di loro stessi, attaccati  alla  tua spalla, come un neo che non guardi neanche più. Non è difficile credere alle favole in un paese della provincia leccese, dove il massimo che puoi garantirti arriva fino a dopodomani, e poi ci sono sempre le favole. Come quella che da un po’ di anni a questa parte viene raccontata a coloro che hanno a che fare con la musica, gruppi, band, complessi, chiamateli come volete. Una terra, il Salento, di musica, di sole di mare e di vento… una terra all’ombra di un vitigno. Negramaro, è il parametro con cui si calcola la speranza musicale sommata al talento fratto Sugar.

Non è difficile nel Salento trovare occhi che ti guardano negli occhi, che ti incoraggiano a non mollare, ad andare avanti per la tua strada, a prendere in mano la bandiera di questa terra per andare in giro a dire: “Eccomi sono salentino, vengo da un luogo in cui i sogni non nascono…vengono coltivati”. Così la prossima volta promettimi che non userai questo “parametro”, dammi il tempo di fare i miei sbagli e riprendermi. Ci sono storie che incominciano al contrario. Ci sono parametri troppo difficili da far rispettare. Ma il Salento è anche questo. E tu lo ami perché è la tua terra, così forte e fragile allo stesso tempo, all’ombra di un vitigno fantastico, che sta lì a dirti che c’è posto per tutti e poi sottovoce che c’è sempre una via possibile… la tua!

Clicca qui per vedere il video

La Band: I Toromeccanica sono Gianpiero (Bob Tower) Della Torre alla voce, Matteo (Principino)Tornesello alla chitarra, Iulo (Iulanza) Merenda alla chitarra, Mauro (Bosh) Levantaci al basso, Luigi (Gigione) Cataldi alla batteria e Gabriele (Leslie) Saracino tastiere. Qualcosa su di noi: “Ironizzare e non prendere sempre tutto sul serio. Questa la filosofia che trasmettiamo nei brani, insieme a quell’alito di libera espressione senza troppi tabù nel trattare tematiche diverse”.Attualmente è in radio “Bungalow”, il loro primo singolo prodotto dalla Rusty Records di Maurizio Rugginenti. Il video del singolo “BUNGALOW” (Lorenzo Del Bianco alla regia, Gianluigi Deidda alla direzione della fotografia e Davide Baldi  alla produzione)  è  completamente ambientato tra il lungomare di Gallipoli (Le) e le campagne del Salento, attraverso un viaggio in quel passato che profuma di “Sapore di mare”, con i cinque ragazzi della band a bordo di una bianchina coupè che “corre” sull’esilarante filo della commedia degli equivoci.”

0 Condivisioni

Lascia un messaggio