Colonia in festa per il Carnevale

 

{gallery}/colonia/coloniagallery1:190:150{/gallery}
L’apice delle feste è la sfilata del Rosenmontag, il lunedì delle rose, con parate di maschere, fiori e dolci: si svolge il 3 marzo 2014. Il Carnevale  ha inizio sempre l’11 novembre alle ore 11:11, anche se il Natale e il Capodanno lo fanno passare un po’ in sordina. Però è a partire dalla Weiberfastnacht,  il 27 febbraio 2014, la serata dei festeggiamenti dedicata alla donne, che la normalità diventa un ricordo, la vita pubblica si ferma e a regnare sulla città sono il Principe, il Contadino e la Vergine, i tre rappresentanti della capitale tedesca del Carnevale. Tra sfilate, scherzi, balli in maschera, battaglie al grido di “Lunga vita a Colonia”, bevute nei pub, la festa va avanti fino al Martedì Grasso, quando verrà bruciato il Nubbel, una figura cerimoniale di paglia. Chi è sopravvissuto a tanto divertimento, il Mercoledì delle Ceneri può assaggiare il tradizionale piatto a base di pesce, proposto in ogni ristorante della città. A Colonia si festeggia questo periodo sin da tempi immemorabili, ma soltanto nell’Ottocento hanno cominciato ad esserci le parate mascherate in giro per le strade: c’è un museo che racconta tutta la storia.
{gallery}/colonia/coloniagallery2:190:150{/gallery}
D’altronde Colonia è una metropoli piena zeppe di spazi espositivi, anche di quelli più curiosi: una varietà di proposte capace di soddisfare tutti i gusti culturali. Come il museo Ludwing, che ospita molte opere di Pop Art, da Andy Warhol a Roy Lichtenstein, e una collezione prestigiosa di Picasso, oltre a lavori dell’avanguardia russa, del surrealismo, dell’espressionismo e della pittura degli anni Venti in Germania. Pregevoli sono anche il museo archeologico romanico-germanico, quello sull’arte e la storia asiatica e quello interattivo delle culture del mondo Rautenstrauch-Joest, mentre tra le curiosità vanno inseriti quello dedicato allo sport e alle Olimpiadi e quello, per golosi, sulla cioccolata. Insomma, ce n’è per tutti nella vivace Colonia, insieme ai numerosi teatri e agli eventi culturali, dalla Notte della musica alla fiera dedicata all’Arte contemporanea, a un popolarissimo Gay Pride. Anche se il suo simbolo rimane il Duomo, che ha reso la città Patrimonio Mondiale dell’Unesco, una delle più visitate  e amate in Germania.
{gallery}/colonia/coloniagallery3:190:150{/gallery}
Spettacolare nella sua bellezza gotica, la cattedrale odierna sorge nel luogo dove sin dal IV secolo si alternarono chiese: la costruzione si iniziò nel 1248 e fu completata solo nel 1880. Dedicato ai Santi Pietro e Maria, custodisce le reliquie dei Re Magi, che vennero portate da Milano a Colonia nel XII secolo e che da allora riposano nel reliquario dorato, trasformando la cattedrale in un importante luogo di pellegrinaggio. La camera del tesoro racchiude oggetti dal valore inestimabile come il bastone e la catena di San Pietro e il crocifisso di Gero, la rappresentazione scultorea della crocifissione più antica del mondo occidentale. Anche le vetrate colorate, il coro intagliato e i dipinti del XIV secolo sono da ammirare, mentre la coppia di torri possenti, la più alta in una chiesa, offre una vista mozzafiato su Colonia e le sponde del Reno. Oltre al Duomo, la città offre altri capolavori architettonici come le dodici chiese romaniche, racchiuse in una ristretta area, delimitata dalle antiche mura, e legate a varie leggende. Insieme, sono una sorta di “Via Sacra” all’interno di Colonia. Imperdibile è anche il Municipio: con una storia di oltre 900 anni è il più antico di Germania, mentre il famoso Platzjabbeck, una statua di legno grottesca, fa la linguaccia ad ogni battito d’ora dell’orologio della torre. Un tocco spiritoso che ben si addice ad una città famosa per il suo Carnevale.  Antica e moderna, tranquilla, come le acque del Reno che si possono navigare, e festosa, Colonia è una di quelle mete che incantano sempre.
{gallery}/colonia/coloniagallery4:190:150{/gallery}

compass1ok Clicca qui per vedere la mappa su Google

mondo Articoli correlati
La Germania di  Martin Lutero
In Germania sulle orme di Richard Wagner
Info utili sulla Germania

Foto e info www.germany.travel

0 Condivisioni

Lascia un messaggio