Fascino d’altri tempi sui treni di lusso

I mobili e le tappezzerie rievocano l’antico splendore del passato e, mentre voi vi starete godendo la cena nel vagone ristorante, un diligente servizio steward convertirà la cabina in un’accogliente camera da letto. La prima versione di questo convoglio collegava Parigi a Istanbul, mentre oggi, dalla capitale francese, arriva solo fino a Vienna. Treno di lusso però non significa solo Orient Express. L’India per esempio, può essere scoperta grazie a una varietà di carrozze che si differenziano non per l’eleganza, ma per l’itinerario proposto. Il Deccan Odyssey da Mumbai vi accompagnerà attraverso lo stato di Maharashtra: sarete circondati da un personale di bordo attentissimo a tutte le vostre esigenze, inoltre potrete rigenerare il vostro corpo nel centro di massaggi ayurvedici del Center Spa e la vostra mente nella biblioteca di bordo. Il Golden Chariot, già il nome evoca ciò che troverete a bordo: attraverserete lo stato del Karnataka, con partenza e arrivo da Bangalore, la vostra visita si arricchirà di palazzi, spiagge dalla bianca sabbia, monumenti storici, il tutto accompagnato dalla raffinatezza regale dei vagoni di questo treno. Alla fine del viaggio vi sentirete dei veri re (o sultani).  Sempre in India c’è un altro treno che si deve annoverare per l’eleganza del suo servizio, il Palace on Wheels (palazzo su ruote, appunto), nel passaggio tra le dune desertiche vi fará provare l’esperienza di essere voi il re del Rajasthan. Le 14 carrozze sono arredate, affrescate e colorate in modo diverso e i loro nomi rievocano la storia indiana, i suoi re o una particolare decorazione pittorica. Lentamente trasportati nelle terre dei maharaja, coccolati dal cortese personale, non dimenticherete mai questo viaggio. E se non vi fosse venuta ancora voglia di comprare un biglietto e partire, ecco l’ultima delizia: la visita del Taj Mahal, una delle sette meraviglie del mondo.
{gallery}trenigallery1/trenigallery2{/gallery}
Dall’India all’Africa meridionale: il Pride of Africa elegantemente attraversa alcune città africane, da Città del Capo, all’estremità del Sudafrica, a Dar-Es-Salam in Tanzania, dalle riserve di caccia di Mpumalanga dove potrete incontrare gli animali selvaggi che guardano interessati il vostro passaggio, fino alle potenti cadute d’acqua delle Cascate Vittoria, dai paesaggi deserti della Namibia ai campi di canne di bambù mosse dal vento di KwaZulu-Natal. E se avrete voglia di un bel bagno rigenerante potrete immergervi nella vasca coloniale della vostra cabina. Se quello che desiderate è invece attraversare il Canada e le sue immense estese di boschi e laghi, ma volete farlo cullati dal movimento delle carrozze sulle rotaie allora il Royal Canadian Pacific realizzerà questa voglia. Per concludere questo giro del mondo in treno torniamo in Europa dove il Royal Scotsman ricorderá l’emozione del viaggio del passato, quando ciò che allietava il viaggiatore non era solo la meta di destinazione, ma il viaggio stesso era momento di piacere, divertimento e relax. Le seducenti valli scozzesi, tinte di verde splendente, catalizzeranno i vostri sguardi incantati, e nel vagone osservatorio potrete ammirare tutta la bellezza delle Highlands, comodamente, in velocità. Per calarvi completamente nell’atmosfera scozzese, un suonatore di cornamusa vi accoglierà a bordo: cosa si può chiedere di più? Treni o hotel di lusso? Entrambe le cose, alla calma velocità del viaggio.

{gallery}/trenigallery1{/gallery}
Si ringraziano www.orient-express.comwww.deccan-odyssey-india.comwww.rovos.com  per la gentile concessione delle foto

0 Condivisioni

Lascia un messaggio