Sulla strada reale dell’oro in Brasile

{gallery}/bhminasgerais/bhgallery1:190:150{/gallery}
BH, come la chiamano qui, è una delle città più sicure del Brasile, è stata e continua a essere un polo  industriale importante, è trafficata ma allo stesso tempo si respira un’aria di relax: nei tanti parchi cittadini che la domenica si riempiono di bambini e cani, nel mercato domenicale in Avenida Afonso de Pena che offre uno scorcio sui molteplici oggetti di artigianato regionale, nell’enorme spiazzo antistante la vecchia stazione ferroviaria, oggi museo delle arti e tradizioni locali, dove si  montano i palchi per spettacoli di ogni tipo. Ma è lasciando BH che si scopre il meglio del Minas Gerais. Un percorso viario comodo porta alla scoperta di quella che fu la strada aperta dagli esploratori andando alla ricerca delle molte risorse della zona: soprattutto oro, ma anche minerali e gemme preziose di ogni tipo, dai diamanti ai rubini e i topazi. È l’ Estrada Real che girovaga tra distese verdi, paesini caratteristici e vecchie miniere in un itinerario tra storia, gastronomia, divertimento, natura e artigianato. Il cuore della Strada Reale è Ouro Preto, deliziosa cittadina sospesa nel tempo e nello spazio. Qui tutto rimanda all’epopea dell’oro, dei minatori e dei cercatori. Passeggiare sulle sue stradine acciottolate, in salita e in discesa, fa venire in mente i tanti che qui vennero alla ricerca della fortuna e che fondarono le basi della cultura mineira e dell’architettura coloniale. Perdersi nei suoi vicoli è suggestivo: tra chiese, case rimaste immutate dal Settecento, panorami spettacolari sulle montagne circostanti, finestre colorate e gatti in posa sui davanzali. Per saperne di più su Ouro Preto, città Patrimonio dell’Umanità, si può visitare il Museo minerario che fa parte della Facoltà di Ingegneria Mineraria, la più importante del Brasile. Intorno alla città, infatti, si trovano depositi di minerali come oro, ematite, ferro, bauxite, manganese, talco, marmo, dolomite, tormalina, pirite, topazi (una cui variante, il topazio imperiale, è una pietra che si trova solamente a Ouro Preto).  Alcune miniere, oggi in disuso, come Minas Da Passagem sono aperte ai visitatori e al turismo: un’ottima occasione per capire come si viveva qui la “febbre dell’oro”.
{gallery}/bhminasgerais/bhgallery2:190:150{/gallery}
La città è dominata dalla Chiesa di San Francesco D’Assisi, ricca di affreschi su legno, statue di santi con i capelli veri e le fattezze di gente del posto e un soffitto decorato. La chiesa è un esempio di rococò mineiro, che assimila l’arte portoghese dei colonizzatori e la rende propria, alleggerendola. Davanti al sagrato della chiesa, c’è un mercatino giornaliero con un’altra attività manufatturiera, la scultura della pietra saponaria con cui si fa veramente di tutto, dai vasi ai monumenti. Lasciata Ouro Preto alla spalle, la Estrada Real va alla scoperta di altri borghi interessanti, come Mariana, con la Basilica da Sé, come Congonhas con l’impressionante Basilica do Senhor Bom  Jesus de Matinhos e la salita con piccole cappelle destinate a ricordare la Via Crucis di Gesù, come Diamantina, la città  dei diamanti. Senza contare che la Strada Reale attraversa parchi naturali sconfinati, abitati da uccelli e fiori dai mille colori, impreziositi  da cascate e ruscelli limpidi, dove ci sono attrazioni per ogni patito di sport: dalle passeggiate a cavallo al trekking e alla canoa, agli sport estremi, scalate sulla roccia, agli adrenalinici ponti tibetani e tirolesi. Giusto giusto per smaltire un po’ di calorie. Perchè visitando il Minas Gerais non si può  fare a meno di gustare la prelibata, e ricca, cucina locale: un trionfo di carne cucinata in ogni modo possibile, di frutta esotica, di dolci, di manioca e fagioli, di formaggi e soprattutto di pão de queijo, irresistibili panini al  formaggio tipici della zona. Una gioia per il palato che si unisce allo splendore degli occhi per chi visita il Minas Gerais.
{gallery}/bhminasgerais/bhgallery3:190:150{/gallery}

compass1ok Clicca qui per vedere la mappa su Google

mondo Articoli correlati
Tiradentes: treni, chiese ed arte
Info utili sul Brasile

0 Condivisioni

Lascia un messaggio