Castelluccio, planando sulla natura

{gallery}/ITALIA/Castelluccio/gallery1{/gallery}

L’ambiente rigoglioso e incontaminato fa da cornice alle storie del passato che si tramandano confondendo fantasia e realtà. Nelle leggende fate, streghe, demoni e la Sibilla interpretano la parte dei protagonisti. A Castelluccio si può trascorrere una giornata a pancia all’aria guardando il cielo o lasciarsi trascinare dalla voglia di emozioni e cimentarvi in esperienze coinvolgenti ed emozionanti, mettendo alla prova il fisico, la mente e lo spirito, trascinandosi oltre i propri limiti. Questa piccola perla può essere esplorata da ogni punto di vista. Si possono percorrere i sentieri meno faticosi nella piana o ci si può avventurare nelle passeggiate più impegnative seguendo il profilo delle montagne. Per chi è disposto a una giornata di fatica e scoperta c’è la possibilità di raggiungere la vetta del monte Vettore (2.476 metri). Semplice trekking, ma anche trekking con i muli o passeggiate a cavallo. Ogni visitatore può scegliere la propria dimensione ideale. Per chi non si accontenta di una passeggiata con i piedi per terra non c’è che da prepararsi a spiccare il volo. A Castelluccio ogni volta che si alzano gli occhi al cielo si vedono puntini volanti. Un cielo costellato di uomini in volo. Parapendio, paramotore, deltaplano: una corsa, il cuore in gola e l’aria accarezza la pelle e così potrete avere una visione dall’alto; una cartolina che si appiccica alla memoria. Una cucina dal sapore genuino e antico sarà l’ultimo tassello che vi permetterà di vivere una vacanza veramente perfetta tra riposo, relax ed emozioni.

{gallery}/ITALIA/Castelluccio/gallery2{/gallery}

castetavernaDove Mangiare – Tra passeggiate, cavalcate, voli liberi e aria buona di sicuro l’appetito non mancherà e a Castelluccio si potranno trovare mille sapori per soddisfare appetito e buon gusto. Per un pranzo veloce non si può perdere il panino caldo con lo scarafischio, salsiccia aromatizzata con bacche di ginepro. Per un pasto più tranquillo c’è solo da scegliere nel piccolo borgo. Da provare la Taverna Castelluccio con la sua vasta scelta di piatti della tradizione reinterpretati con un tocco moderno. Immancabili il farro e le lenticchie presenti in tutti i piatti dall’antipasto fino al dolce, una memorabile crostata di ricotta e lenticchie.

casteHotelDove Dormire – Il paese dista circa 28 chilometri da Norcia, ma per immergersi nella sua atmosfera è consigliabile dormire proprio a Castelluccio dove esistono diverse soluzioni sia in albergo che in appartamento o agriturismo. Sicuramente suggestivo Il Sentiero delle Fate. Si tratta di un’azienda agrituristica a gestione familiare che dispone di stanze, attrezzate ad uso monolocale, nel centro del paesino. L’azienda che Sara Cocciamoretti ha ereditato dal padre riserverà anche prodotti tipici, di produzione propria. Qui si possono gustare lenticchie, formaggio e ricotta e magari chiedere di osservare anche i vari passaggi della produzione. Informazioni e prenotazioni 335-6118989; saracocciamoretti@libero.it

rafting2 Valnerina a tutto sport

 compass1ok Clicca qui per vedere la mappa su Google

 

0 Condivisioni

Lascia un messaggio