I treni di Chattanooga

L’origine di tutto risale alla fine dell’Ottocento, quando il generale Robert Edward Lee depose le armi al termine della Guerra di secessione e il Tennessee ritornò all’Unione. Proprio allora lo Stato cominciò a ricevere ingenti fondi per la ricostruzione postbellica e qui si decise di concentrare un nodo di interscambio di primaria importanza per la rinascente rete ferroviaria che doveva ricominciare a collegare gli Stati del nord a quelli del sud. L’età d’oro della ferrovia a Chattanooga si visse quindi a cavallo fra la fine dell’Ottocento e la prima metà del Novecento, finché i collegamenti aerei non ebbero la meglio sui treni. Ma per le stazioni di questa città di 170 mila abitanti sono transitati personaggi come i presidenti Woodrow Wilson, Theodore e Franklin Delano Roosevelt, oltre all’eterno secondo alla Casa Bianca di inizio Novecento, William Jennings Bryan. Nell’età d’oro, dalla storica stazione cittadina arrivarono a transitare centinaia di treni al giorno, mentre oggi l’edificio è stato convertito in hotel, il cui nome è inevitabilmente proprio quello del brano di Miller. L’albergo ospita 365 stanze e 48 appartamenti di lusso ricavati da vere carrozze ferroviarie. Tuttavia, anche in epoca di aerei, la città è ancora un importante scambio ferroviario nella regione.

Ma al di là dei treni, ci sarà pure un motivo per cui Chattanooga è chiamata “the scenic city”. La sua posizione, prima di tutto, è senza dubbio interessante. Situata sul corso del fiume Tennessee, è anche bagnata dai laghi Nickajack e Chickamauga. Nei piani del Comune ci sono infatti il recupero del centro storico e del lungofiume, mentre una visita in città diventa completa quando comprenda l’acquario e l’African American Museum. Spettacolari anche le attrazioni dei dintorni. Una di queste è il sito delle tre battaglie che fra il 1862 e il 1863 videro opposti gli eserciti confederati e unionisti. Da non perdere poi una salita alla collina panoramica Lookout Mountain, raggiungibile, tanto per restare in tema, con un trenino e le cascate sotterranee Ruby Falls. Molti appassionati di escursioni in montagna utilizzano Chattanooga come base per i percorsi lungo l’Appalachian Trail, un lungo sentiero che parte dal Maine e arriva in Georgia. In zona anche le Smoky Mountains, alte colline dal fascino potentissimo, che in primavera e autunno si accendono dei forti colori della natura nordamericana.

Come arrivare
Con le compagnie American Airlines, Delta Northwest e Us Airways è possibile arrivare dall’Italia su un hub statunitense e successivamente utilizzare un volo interno fino all’aeroporto Lovell Field di Chattanooga.

  Clicca qui per vedere la mappa su Google

Foto www.chattanoogafun.com

0 Condivisioni

Lascia un messaggio