La Gacilly, culla del benessere

{gallery}/rocher/rochergallery1:190:150{/gallery}
Il tema è sempre “popolo e natura”, quest’anno in onore all’Expo di Milano si vira anche sul cibo ed espongono molti rinomati artisti italiani. Le foto sembrano quadri che spuntano dal nulla dal verde, tra sentieri, piccoli boschi freschi, case sugli alberi, sui muri di pietra locale che si specchiano  sul fiume. Ognuna di loro ha una storia da raccontare, scattata magari migliaia di chilometri da qui, in Asia o in Africa, eppure è perfettamente calata nel contesto e sa donare emozioni agli occhi di chi guarda. Altre foto, poi, appaiono quasi all’improvviso tra le stradine della cittadina, vicino alle insegne di negozi e laboratori artigianali, alle finestre e alle porte tinte di azzurro, ai fiori che decorano ogni vicolo e accompagnano il visitatore in un percorso alla scoperta della vita e del lavoro di Rocher. Eh sì, perchè è lui il cuore e l’anima, il trasformatore di La Gacilly.
L’imprenditore del benessere nacque nella casa all’angolo di via St Vincent, qui all’ultimo piano creò il suo primo laboratorio dove studiare le proprietà benefiche delle piante della zona, ideò una crema curativa che ebbe un enorme successo, anche grazie alle sue iniziative rivoluzionare per i tempi, 1959: pubblicità su un quotidiano parigino, ordini postali e invii in tutta Francia. Ebbe un successo strepitoso e una decina d’anni dopo aprì il primo negozio monomarca a Parigi. Ora vende in più di 90 Paesi dei cinque continenti, con milioni di affezionati clienti.
{gallery}/rocher/rochergallery2:190:150{/gallery}
Ovviamente la produzione dalla crema curativa si è ampliata e si è orientata sulla bellezza, comprendendo anche trucchi e profumi. Tutto biologico, tutto fitoterapico e tutto fabbricato qui a La Gacilly. Anzi, qui c’è già la coltivazione: 55 ettari di terreno con le piante utili, in particolare le otto emblematiche della marca, dalla camomilla alla calendula, al fiordaliso. I procedementi e le ricette però sono top secret.
Oltre ai terreni e alla fabbrica vera e proprio, La Gacilly è stata modificata ad immagine e somiglianza del suo benefattore, anche sindaco per quarant’anni. Yves Rocher ha ideato qui un progetto ampio, non solo legato all’impresa, ma che copre tutte le possibili varianti legate al benessere psicofisico. Il borgo bretone è diventato una culla di ogni terapia biologica ed erboristica: come con La Grée des Landes, l’eco hotel che immerso alla natura e al verde.
{gallery}/rocher/rochergallery3:190:150{/gallery}
Qui si possono provare i trattamenti della Spa, tutti con i prodotti Rocher ovviamente, rilassarsi nella splendida piscina con vista panoramica, assaggiare i piatti del ristorante, eseguiti con le verdure coltivate nell’orto, dai carciofi al rabarbaro, e altri ingredienti a chilometro zero. Cucina raffinata e gustosa al ristorante Les Jardins Sauvages dell’hotel, più semplice e veloce al Vègètarium Cafè, nel centro della cittadina, affacciato sul fiume. Da qui si parte per l’esplorazione del borgo e della mostra fotografica. Tutto porta la firma di Yves Rocher, che ha donato il benessere economico al suo paese natale, che tuttora la famiglia e gli eredi continuano a perpetrare, anche attraverso iniziative artistiche e culturali.
Dove dormire: Manoir de Trègaray, 35550 Sixt-sur-Aff, www.manoirdetregaray.com. A pochi minuti da La Gacilly, questa antica residenza nobiliare del XIV secolo sembra il castello delle fate, immerso in un grande parco con i cavalli. Camere di charme nelle vecchie scuderie, dotate di ogni confort, Wi Fi gratuito, piscina. La colazione, con prodotti locali, si fa in un salone con camino nella costruzione principale.
Come arrivare: l’aeroporto di Rennes (www.rennes.aeroport.fr) è l’ideale per scoprire quest’angolo di Bretagna. Da aprile 2015 Vueling (www.vueling.com/it) collega Rennes con Roma con due voli diretti a settimana, ogni sabato e ogni mercoledì, fino ad ottobre 2015. Via Roma, Vueling unisce la Bretagna anche con Palermo e Catania.
{gallery}/rocher/rochergallery4:190:150{/gallery}

compass1ok Clicca qui per vedere la mappa su Google

Info: www.bretagna-vacanze.com
In collaborazione con www.bretagna-vacanze.com, www.rendezvousenfrance.com, www.vueling.com/it

 

0 Condivisioni

Lascia un messaggio