Un inverno in Quebec

Amanti dell’inverno, attrezzatevi! Stanchi dello snowboard, degli sci, delle racchette e in cerca di nuove avventure ‘da brivido’ sulla neve? Questa lista fa per voi: il copyright appartiene in toto ai fantasiosi quebecchesi, che quanto a ghiaccio e neve, ne sanno una più del diavolo, ma sempre ben disposti a condividere con quanti troveranno l’ardire di cimentarsi in quelle che sono, vere e proprie imprese. Se canoa e pagaia in altra stagione sono i vostri attrezzi, provatene la versione invernale sul ghiaccio (!!): prima della competizione (La Grande Traversée – 13-14 febbraio 2015, Isle-aux-Coudres) esercitatevi nel suggestivo centro di Québec, proprio ai piedi dell’iconico Chateau Frontenac: quest’attività unica al mondo si svolge sulle acque ghiacciate del San Lorenzo, in un’atmosfera a dir poco pittoresca (canotaglacequebec.com). Oltre alla pagaia, non dimenticate di indossare i ramponi!
Non lontano da Québec la cascata Montmorency, se con i suoi 83 metri d’altezza (ossia 30 in più rispetto alle cascate del Niagara) da primavera ad autunno rapisce con il roboante fragore, d’inverno l’immobilità delle sue acque completamente ghiacciate diventano una parete d’arrampicata per i free-climber più ardimentosi. Esperienza davvero adrenalinica!
Prima di spostarci ad Est, nella regione del Saguenay-lac-Saint-Jean, prendetevi una pausa più poetica su Lac Saint-Placide dove si svolge ogni anno (14-15 febbraio 2015) uno dei più grandi festival d’aquiloni del Nord America. L’evento, ovviamente, si svolge sul lago ghiacciato: sono oltre 15.000 ogni anno i visitatori di questa originale sfilata (festi-vent.com).
Come anticipato ecco la regione del fiordo: il Saguenay-Lac-Saint-Jean: qui, è facile vedere persone che praticano snow-kiting o snow-surfing, ma la regione il primato dell’originalità lo detiene per la traversata in bicicletta del lago ghiacciato. La seconda edizione della competizione in calendario il 28 febbraio prossimo (data da confermare) testimonia il successo dell’esperimento avviato lo scorso anno: da Péribonka a Robertval, 30 km da percorrere a rotta di collo su neve a ghiaccio.

Per informazioni  quebecoriginal.com/it

0 Condivisioni

Lascia un messaggio