Expedia rivela il rapporto degli italiani con le vacanze

Expedia.it, leader mondiale dei viaggi online, rivela i dati di Vacation Deprivation, l’indagine dedicata ogni anno alle vacanze e ai comportamenti dei viaggiatori in tutto il mondo. Emerge con chiarezza  l’importanza che italiani ed europei in generale dedicano alle vacanze. In particolare, l’italiano medio non ama pianificare i propri viaggi e mantiene i contatti con l’ufficio anche mentre si gode qualche giorno di relax. Nel dettaglio i lavoratori italiani decidono all’ultimo momento le proprie vacanze: il 26% degli italiani intervistati evidenzia come la mancata prenotazione sia la causa principale che li porta spesso a ridurre o posticipare le proprie vacanze. Più previdenti e pianificatori invece i tedeschi, solo l’8% rivela questa difficoltà di pianificazione.  Filo diretto con l’ufficio anche in vacanza: I lavoratori italiani non si lasciano il lavoro alle spalle neanche mentre sono in vacanza, il 50% degli intervistati continua a controllare le e-mail di lavoro e i messaggi vocali anche durante le ferie. Secondi in Europa solo ai francesi, il 53% dei”cugini” d’oltralpe intervistati infatti tiene contatti costanti con il proprio ufficio; al contrario molto più spensierati inglesi e francesi: solo l’11% e il 14% dichiara di controllare regolarmente la posta. Ligi al dovere: ben il 46% dei lavoratori italiani intervistati dichiara di aver ritardato o cancellato una vacanza per motivi di lavoro. Diverso l’approccio degli inglesi intervistati, solamente il 22% ha rinunciato alle proprie ferie per motivi di lavoro. Gli italiani e in generale gli Europei, godono di un numero di giorni di ferie decisamene più alto rispetto ad altre parti del mondo, il doppio per esempio rispetto agli americani e giapponesi. Altri motivi che spingono gli italiani a rinunciare alle meritate ferie: il sogno di una vacanza più lunga o di viaggio futuri, la difficoltà ad organizzarsi con i proprio compagni di viaggio, l’incertezza economica.

 Per informazioni www.expedia.it

 

0 Condivisioni

Lascia un messaggio