Albergo Etico, futuro per i ragazzi con la Sindrome di Down

L’Albergo Etico è un luogo un po’ speciale. Si trova ad Asti e a Roma, un terzo è in progetto a Pistoia. Apparentemente è un hotel come tutti gli altri: le stanze moderne, comode e semplici, i servizi efficienti, gli spazi comuni confortevoli, la colazione, il wi fi.

La differenza la fa il personale: tutti ragazzi con la sindrome di Down, che lavorano con passione e dedizione.
L’ospite si sente riverito e protetto, coccolato, dai loro grandi sorrisi. Sembra una favola a lieto fine,
una speranza e un futuro concreto per questi ragazzi.

Ad Asti l’Albergo Etico si trova nel cuore della città, a pochi passi dal Parco della Resistenza, il magnifico
giardino di alberi secolari vicino alla storica piazza Alfieri. Era un’antica casa di ringhiera a corte chiusa
in mattoni, la ristrutturazione ha mantenuto questo fascino senza tempo, come ad esempio nella sala delle
colazioni con le botti tipiche delle cantine astigiane e monferrine, legandosi così anche alla preziosità del
territorio.

Proprio per esaltare l’enogastronomia locale, i prodotti del buffet mattutino sono tutti locali, con preparazioni speciali per vegetariani, celiaci, diabetici e per chi soffre di intolleranza alimentari. Anche il ristorante Tacabanda, adiacente alla struttura, offre menù di cucina piemontese, oltre ad un locale in un sotterraneo di una dimora del Quattrocento.

Le camere dell’hotel hanno diverse tipologie, dalla singola alla quadrupla, e comprendono anche alcune suite con terrazza privata: tutte sono dotate di ogni confort, wi fi incluso, a prezzi contenuti.

A Roma l’Albergo Etico è ospitato in un ex convento nella zona tra viale Flaminia e il Lungotevere delle Navi, a poca distanza da piazza del Popolo e dalla metropolitana: tre stelle, offre 18 camere con tutti i confort possibili.

Il valore aggiunto di queste strutture, le prime al mondo e sull’esempio delle quali se ne stanno aprendo
altre in vari Paesi, come in Argentina, Australia e in Slovacchia, è l’impiego di ragazzi con la Sindrome di Down e/o disabilità, dando loro una formazione, un lavoro e un futuro.

Il progetto “Download Albergo Etico” è nato nel 2006, grazie ad una felice intuizione di amici che esercitano la loro attività in settori diversi tra loro, professionisti della ristorazione e del sistema turistico astigiano e del mondo della architettura, con il supporto successivo di giornalisti, direttori commerciali e bancari, intenzionati a dare il proprio contributo per migliorare la società in cui vivono.

I promotori del progetto Download hanno inteso sperimentare un percorso sperimentale, attivo e dinamico, finalizzato alla piena valorizzazione delle potenzialità delle persone, creando i presupposti affinché queste possano trovare le loro motivazioni per intraprendere un percorso di crescita.

In questo senso, il lavoro gioca un ruolo decisivo: sperimentando nuovi contesti, entrando in contatto con realtà diverse dalla propria famiglia e affrontando esperienze differenti, i ragazzi si avviano su un percorso di integrazione sociale.

La pratica Download Albergo Etico è un processo formativo, basato principalmente sull’esperienza diretta dei ragazzi il cosiddetto learning by doing, che ha come finalità ultima l’indipendenza della persona.

L’esperienza di Niccolò, corridore di maratone internazionali per passione, è un esempio calzante: il ragazzo ha seguito un corso di formazione alberghiero presso Colline Astigiane e a conclusione degli studi, lo Chef Antonio De Benedetto, ex allievo dell’Istituto, ha accolto con entusiasmo Niccolò nel proprio ristorante.

Erano previste poche settimane di lavoro, si trattava di uno stage dai risultati dubbi. L’ambiente che ha circondato Niccolò ha avuto un effetto dirompente. Oggi il ragazzo è il simbolo del ristorante Tacabanda, di un movimento, di un processo che sta trasformando la città di Asti e non solo. Ha un regolare contratto di lavoro a tempo indeterminato e fa il tutor di altri ragazzi.

Il Consorzio Operatori Turistici di Asti crede da subito nel progetto e da lì a due anni i ragazzi aumentano,
così come il legame con il centro di formazione alberghiero. Il sodalizio porta alla partecipazione, come operatori catering e accoglienza, al Salone Internazionale del Libro e al Salone del Gusto di Torino, al Salone della Piccola Editoria e al Monferrato Exprience a Roma; non solo, i ragazzi aprono le Maratone di Torino, Reggio Emilia e Treviso grazie alla collaborazione che dura tuttora con gli “Ambasciatori dello sport di Asti”.

Si innesca un processo che porta famiglie da tutta Italia a venire ad Asti per comprendere quanto stia succedendo,
altre Associazioni si avvicinano per capire cosa di nuovo viene proposto.

Il gruppo di lavoro cresce per via della contaminazione in atto: si aggiungono, altri professionisti del settore, imprese agroalimentari, bar, gelaterie, macellerie, pizzerie, ristoranti, centri benessere e alberghi che sposano la filosofia del progetto aiutando a creare ambiti di formazione diversificati. La rete generata nel tempo non si limita a fornire solo occasioni di formazione ma anche l’accoglienza dei ragazzi per brevi periodi.

Da qui, i progetti di nuovi esempi di Albergo Etico, come quello di Roma, luoghi che permettono al turista, all’ospite, al frequentatore dell’hotel, di sentirti utile e di ricevere in cambio grandi sorrisi dai ragazzi dello staff.

Info:
http://www.albergoetico.it/
https://www.facebook.com/hotelabergoeticoasti/
www.albergoetico.asti.it
www.albergoeticoroma.it

126 Condivisioni

Lascia un messaggio