Al via FontanonEstate a Roma

FontanonEstate diventa maggiorenne e le autorità preposte hanno voluto festeggiare l’evento prima proibendo la manifestazione, poi concedendo la sopravvivenza ma con estremo ritardo e senza il sostegno economico dell’unico sponsor: una sfida di fronte alla quale qualunque imprenditore culturale si sarebbe arreso. FontanonEstate, dimostrando un’estrema e cocciuta creatività organizzativa, non chiude ma rilancia. Il cartellone della manifestazione si rinnova infatti nella scelta e nella collocazione degli spettacoli che ospita, presentando un programma che si svolgerà dal 28 luglio all’8 settembre, ricco di spunti tra letteratura, musica e teatro, attraverso il quale verrà proposto un nutrito caleidoscopio teatrale. Quest’anno, gli spettacoli non verranno ospitati nel giardino all’interno della Mostra dell’Acqua Paola, ma torneranno negli spazi del Parco della Rimembranza al Gianicolo, accanto alla fontana monumentale, garantendo comunque, in caso di pioggia,  la programmazione sul palcoscenico del Teatro Belli in Trastevere. Il Giardino barocco dietro le arcate del Fontanone viene trasformato per questa edizione in un piccolo cenacolo culturale per stage e incontri culturali.
La scelta dei tre direttori artistici – Enzo Aronica, Riccardo Barbera e Roberto della Casa – si è rivolta quest’anno ad un repertorio multiforme che conta 24 spettacoli in programmazione su 31 giorni complessivi. A prevalere in questa edizione, sono performance di carattere ironico ad opera di talenti dell’affabulazione: debuttano sul palcoscenico del Gianicolo Alessandro Benvenuti, in un recital, tutto a sorpresa, Marco Morandi con una performance il cui titolo parla chiaro (Nel nome del padre. Storia di un figlio di…) e Roberto Ciufoli, indagatore della cattiveria shakespeariana più recondita, accanto a tradizionali frequentatori della rassegna, quali Gianfranco Phino, Vittorio Viviani (L’erede di Shylock), Giuseppe Manfridi (Roma Liverpool 1-1 con Paolo Triestino e La Cena per la regia di Boccaccini). Il sarcasmo è analogamente di casa nella commedia diretta da Andrea Trovato Qui di Michael Frayn, autentico genio della comicità celebre per il suo Rumori fuori scena, e nei due spettacoli interpretati da Antonio Salines, il primo (pluripremiato) tratto dal best seller di Mordecai Richler La versione di Barney e il secondo testo cult di Dario Fo-Franca Rame Coppia aperta quasi spalancata, in duo con Francesca Bianco.

Per informazioni www.fontanonestate.it

0 Condivisioni

Lascia un messaggio