A Calatafimi rievocazione medievale

È un progetto che ha l’obiettivo di valorizzare il territorio, le tradizione e la storia locale, mettendo in evidenza le proprie lontane radici. Come per incanto e per un breve istante Calatafimi torna indietro nel tempo, il 25 e il 26 maggio 2013 infatti, l’antico e caratteristico quartiere della “Circiara”, nel centro storico del paese, si trasformerà in un villaggio medievale, con figuranti in costume, dame, cavalieri con i loro destrieri, bancarelle di mercanti che esporranno e venderanno prodotti tradizionali ed eccellenti manufatti, vi saranno anche un campo d’armi, giochi di quartiere, momenti ludici dedicati ai più piccoli, una cena medievale per i nobili, uno straordinario spettacolo di falchi in volo, balli medievali e una rievocazione storica che ricorderà il momento in cui Guglielmo Porcelet, governatore della città, ebbe salva la vita durante la terribile sollevazione del Vespro, per aver saputo farsi amare ed apprezzare dalla popolazione come uomo giusto e di senno, un momento in cui i calatafimesi mostrarono la loro moralità e correttezza nei confronti di Guglielmo Porcelet che fu l’unico angioino che riuscisse a condursi sano e salvo a Napoli.
La manifestazione indetta dai Cavalieri del Castello Eufemio con la collaborazione della Cooperativa Etica, del gruppo di rievocazione storico medievale di Erice “Societas Draconistrarum”, dell’Associazione Sportiva Olimpia 91, dell’Associazione Allegria, della Pro Loco di Calatafimi, del gruppo storico Castelli del Belice di Salemi, e dei tanti volontari. L’evento è patrocinato dal Comune di Calatafimi Segesta.

Per informazioni https://www.facebook.com/events/496654203717236/

0 Condivisioni

Lascia un messaggio