Rio, a ogni spiaggia il suo stile

Flamengo. E’ il punto di incontro per i giocatori di volley che hanno fatto di questo lembo di lungomare un vero e proprio campo di allenamento. Si ritrovano di primo mattino o in tarda sera per esercitarsi. Generalmente fuori dalle rotte turistiche, Flamengo non ha delle acque tranquille in cui nuotare.

Botafogo. Da qui la vista del Pan di Zucchero è la più affascinante di tutta Rio dopo quella dal Morro di Corcovado, per questo è ritrovo di pittori, poeti, musicisti e letterati che cercano ispirazione alla propria arte guardando il panorama. Poco conosciuta dai turisti, Botafogo è un luogo in cui anche i carioca preferiscono non andare a fare il bagno per via delle forti onde.

Praia Vermelha. E’ una piccolissima spiaggia ai piedi della funivia per salire sul Pan di Zucchero, punto di ritrovo degli abitanti della zona.

Leme. Gli ultimi 500 metri della spiaggia di Copacabana, verso est, sfociano a Leme. Molto conosciuta dai turisti, è la spiaggia dei pescatori occasionali e dei giocatori di calcio volley.

Praia do Diabo. Tra Ipanema e Copacabana è un punto di ritrovo per i surfisti, sembra infatti che qui le onde siano le migliori di tutta Rio. Vale la pena camminare sul lungomare gustandosi una bibita fresca e guardare le acrobazie in acqua di giovani che sfidano le onde.

Copacabana
. Detta anche “La gran Dama”, è la spiaggia più famosa del mondo, con i suoi 3 km di estensione. C’è davvero spazio per tutti, turisti e carioca convivono insieme per un meraviglioso incontro di culture di tutto il mondo. Lungo il cammino ci sono mumerosi chioschi e molti ristoranti. Qui sorge anche il più importante e famoso albergo di tutto il Brasile: il Copacabana Palace.

Ipanema. Celebre soprattutto per la “Garota” di de Moraes e Jobim, come Copacabana vanta numerose altre attrazioni. Perfetta per prendere il sole, passeggiare, sorseggiare acqua di cocco o una caipirinha. Anche se il nome nella lingua degli indios Tupì  significa “acque pericolose”, il luogo comunica un senso di pace. Dalla spiaggia si possono ammirare le impressionanti formazioni rocciose della Pedra do Arpoador, il quartiere di Leblon, il Morro Dois Irmaos (montagna dei due fratelli) e la favela di Vidigal. 
 
Praia do Leblon. La playa de Ipanema se extiende al Oeste para encontrarse con la playa del Leblon, que causa la misma impresión. Es muy popular para hacer ejercicios en la arena o en boardwalk. La poluición del agua es un problema.

Praia do São Conrado. E’ la spiaggia a cinque stelle del ricchissimo quartiere omonimo. Si estende per quasi un chilometro e resta isolata dal resto di Rio da una serie di speroni di roccia. E in onore al continuo contrasto che accompagna ogni aspetto della realtà brasiliana, è anche molto vicina a una delle più note favelas della città: quella di Rocinha.

Praia Barra da Tijuca. E’ la spiaggia più lunga di Rio (18 km). Le acque sono limpide e azzurre, ma molto fredde. 

Prainha. Situata a fianco di Barra da Tijuca, Prainha è piccolissima (in portoghese infatti significa “spiaggetta”). Il mare non è mai calmo, attraversato da fortissime correnti e onde violentissime. Non è raro tuttavia vedere surfisti avventurosi che sfidano il mare.

Praia de Grumari. E’ forse la spiaggia più bella di Rio, con una rena fine e bianchissima. Lontano dal clamore di Copacabana e Ipanema è un luogo silenzioso e tranquillo con una piccolissima infrastruttura per mangiare  e dissetarsi. Le acque sono meravigliosamente limpide.

 

0 Condivisioni

Lascia un messaggio