Porzioni generose e prodotti tipici: Lubiana in tavola

Porzioni super generose, pietanze tradizionali e un pizzico di innovazione. A Lubiana di certo non si muore
di fame, tra ristoranti di ogni genere e proposte per ogni palato e gusto.

Miele, vino, birra, cioccolato, sale, pesce, formaggi, carne, dolci e quant’altro. Tutti i sapori della Slovenia sono ben rappresentati nella capitale. Un territorio piccolo ma ricco di differenze, dal mare alla montagna, e capace di donare preziosi frutti.

Nel centro storico di Lubiana ci si può distrarre dalle bellezze fiabesche della città, dal castello, dai ponti
e dalle stradine quasi magiche, provando i prodotti locali, sempre serviti in porzioni abbondanti.

Il mercato centrale di Lubiana è un’ottima possibilità sia per assaggiare che per comprare le eccellenze tipiche:
le bancarelle che vengono allestite ogni giorno nella grande piazza sono una goduria per gli occhi e per
il palato. Inoltre, l’ente della città organizza anche visite guidate all’interno del mercato, comprese le degustazioni.

Sui banchi sono presenti verdura, frutta, formaggi, ma è soprattutto il miele, un vero fiore all’occhiello della regione, quello da acquistare, anche come souvenir ideale.

Il miele si trova anche nei negozi del centro, insieme agli ottimi liquori fatti con frutta locale, come i mirtilli, ma è quello con i fichi il più tipico di tutti. Il figo viene anche usato per ghiottonerie
per golosi, come quando è ricoperto dal cioccolato made in Slovenia.

Le tavolette di cioccolato sono proposte anche arricchite da arricchito da altre eccellenze, come il sale o le erbe aromatiche di montagna. Imperdibile il cioccolato alla birra, soprattutto quella Lasko, prodotta in un piccolo paese a un centinaio di chilometri da Lubiana, vicino la millenaria città di Celje.

Non manca il vino, nelle tante varietà proposte in tutta la Slovenia. Un posto speciale occupa l’antica vite
di Maribor, iscritta nel Guiness dei primati come la vite più vecchia del mondo, e di cui un esemplare
è custodito nel cortile del castello di Lubiana. Da provare anche i due vini sloveni più famosi, il terrano
del Carso (che un tempo veniva prescritto come medicina per le gestanti per l’alto contenuto di ferro) e il Dolenski Civcek.

Una specialità del territorio è anche l’olio di semi zucca: da usare rigorosamente a freddo, senza mai
cuocere, ha un sapore forte e un colore verde scurissimo, che ben si addice alle verdure e alla crema di zucca, inevitabile primo piatto di ogni pranzo, sempre servito in porzioni adeguate.

Tra le altre eccellenze di Lubiana, la salsiccia carniolana, di maiale con l’aglio, servita bollita insieme ai crauti o in un panino con la senape, il brodo di manzo e la gibanica, torta con quattro strati di pasta farcita di crema noci, ricotta mele grattugiate, semi di papavero o la Lubiana Cake, al cioccolato, da provare nelle tante pasticcerie e caffetterie lungo il fiume.

Un’altra ottima occasione per assaggiare le porzioni giganti di Lubiana è il Odprta Kuhna, un evento che si svolge nella piazza del mercato ogni venerdì da maggio a ottobre. Sono stand gastronomici dove si cucinano all’aperto tutte le specialità slovene e sono un paradiso per gli amanti dello street food. Anche i ristoranti di Lubiana che espongono il marchio legato a Odpta Kuhna propongono sempre un menù locale.

La città è una meta ideale per i buongustai con la sua grande varietà di luoghi dove mangiare porzioni saporite: ce n’è per tutti i prezzi e le tipologie, dai bar ai bistrò ai ristoranti di lusso e alle trattorie.

Tra le migliori proposte il ristorante Gostilna As (Copova ulica 5a – Lubiana), in centro, in una splendida location antica, un’ex birreria con cantina annessa. Il proprietario, signor Pope, di origine montenegrina e che parla perfettamente l’italiano, sa sempre viziare i suoi ospiti con gustosi menù a base di carne di animali allevati nei dintorni o di pesce, sempre presentati con eleganza e un tocco di creatività.

Per chiudere il pasto, segnato dall’alta qualità degli ingredienti e da un pizzico di gusto internazionale, un assaggio dei piccoli tartufi di cioccolato al gin locale, anche questo servito in un bicchiere per degustazione. Ovviamente anche qui non sono le porzioni minimali dai grandi chef, per fortuna.

Tra le novità di Lubiana il ristorante Figovec/Slovenska hisa, gosposvetska cesta 1, che propone molti piatti della tradizione slovena, adatti anche ai vegetariani, come alcune crepe di ricotta e spinaci con salsa ai funghi o le mega insalate tra formaggio di malga, pere e uova. Bisogna stare attenti ad ordinare perché le porzioni qui sono davvero per buone forchette e non per inappetenti.

Al contrario, al ristorante Atelié, Nazorjeva ulica 2, a due passi da piazza Preseren, offrono una cucina gourmet, realizzata con tutti i prodotti sloveni, con molta fantasia e innovazione, in un menù speciale di sei portate, tutte ricercate e con accostamenti a volte un po’ troppo azzardati, che soddisfano i clienti che amano i piatti all’avanguardia. Al ristorante dall’impatto sofisticato, dalla location al modo di servire, fanno il pane da soli, stagionano i formaggi, producono lo yogurt e verdure.

Per chi ama la tradizione anche nelle porzioni è meglio andare al Kavarna Rog, Petkovškovo nabrežje, dove, serviti in ambiente caloroso, i protagonisti sono gli ingredienti sloveni al top, come la velluta di zucca con l’olio
ai semi di zucca, la trota dell’Isonzo, i dolci tipici.

Tra tutte queste proposte e le porzioni generose, difficilmente si lascia Lubiana a stomaco vuoto, un vero paradiso per i buongustai amanti della tradizione in cucina.

Info: www.slovenia.info
www.visitljubljana.com/it

Foto www.slovenia.info
www.visitljubljana.com/it Sonia Anselmo

In collaborazione con www.slovenia.info

Articoli correlati:
https://www.latitudinex.com/europa/lubiana-il-drago-il-topo.html
https://www.latitudinex.com/europa/celje-millenaria-romana-e-medioevo.html

46 Condivisioni

Lascia un messaggio