Last Christmas, sulle orme del film a Londra

“Last Christmas I gave my heart”: da trentacinque anni ogni anno si sentono queste parole. E’ il trionfo di George Michael, sempre compianto artista, e porta con sé anche un po’ di nostalgia per gli anni Ottanta, per quel video spensierato, girato sulle nevi del Vallese in Svizzera, che ha fatto la storia, come la canzone.

A Natale 2019 c’è un motivo in più per ricordare Last Christmas e gli Wham! Non solo la ristampa del singolo del duo, per celebrare appunto i trentacinque anni, ma anche l’uscita di un film ispirato al successo musicale.

Si chiama anch’esso Last Christmas, uscirà in Italia per le Feste, scritto, prodotto e interpretato da Emma Thompson, con protagonista la nuova diva Emilia Clarke, l’attrice di The Game of Thrones. Si tratta di una commedia sentimentale che promette una deliziosa atmosfera natalizia, mettendo in mostra Londra in un periodo classico di lustrini, luci e alberi.

Meta imperdibile sempre, Londra sembra vivere di luce propria ancora di più durante le festività. Last Christams si svolge proprie tra le strade addobbate. Racconta la storia d’amore di Kate, interpretata dalla Clarke, uno degli elfi di Babbo Natale che lavorano in un negozio natalizio tutto l’anno, e Tom, a cui presta il volto la stella di Crazy Rich Asians, Henry Golding.

Una vicenda romantica, quasi magica, perfetta per catturare le immagini e i suoni della Londra delle Feste,
tra palline, lucine e addobbi vari.

Per vivere il miglior Last Christmas possibile, si può seguire un itinerario ispirato al film e alla sua protagonista Kate, in giro per mercatini, negozi, strade affollate e la banchina del Tamigi.

Tra le tappe del tour, magari ascoltando la canzone Last Christmas, c’è Regent Street, nel centro londinese. Famosa
per lo shopping, i ristoranti e le zone benessere, è anche la zona con le più grandi installazioni natalizie
di Londra.

Insieme a St James, le maestose luci di “The Spirit of Christmas” pendono orgogliosamente sopra le teste di chi cammina in cerca di regali di Natale. Tra l’altro Regent Street celebra i suoi 200 anni nel 2019, promettendo di dare ai festeggiamenti natalizi qualcosa in più, oltre alle incantevoli vetrine di Hamley’s e la Grotta di Babbo Natale presso il famoso rivenditore di giocattoli.

Da non perdere la vicina Oxford Street per scoprire Selfridges e Liberty London, un paradiso dello shopping che offre di tutto, da decorazioni affascinanti a marchi di lusso e gioielli di ogni tipo.

Altro shopping in tema Last Christmas è a Seven Dials, Camden: tra boutique e negozi di bellezza, marchi storici e luci festive, le sette strade acciottolate comunicanti di Seven Dials sono trasformate in un centro di gioia natalizia, sotto scintillanti luci.

Si continua il tour a Covent Garden, tra le strade acciottolate. Il quartiere commerciale centrale di Londra, che ospita il negozio di Natale aperto tutto l’anno in cui Kate lavora nel film, si trasforma ogni anno per il periodo natalizio con una raffica di luci e vetrine accattivanti, sotto un enorme albero di Natale decorato a mano, gloriosamente illuminato da 30.000 luci, una gigantesca scultura di renne e lampadari ornati di vischio. Si fa shopping notturno, ascoltando i canti di Natale, e non solo Last Christmas.

Altro giro, altro shopping a Cecil Court, con le sue affascinanti fasciate di negozi vittoriani, intime librerie
e piccole gallerie scintillanti di luci festive. Qui nel film Kate si imbatte in Tom per la seconda volta. Collegando Charing Cross Road e St Martin’s Lane, nel cuore del Theatreland, questo angolo di Londra è perfetto per esplorare i negozi caratteristici prima di assistere a uno spettacolo in uno dei teatri abbaglianti della capitale, oppure andare a pattinare a Somerset House.

Una passeggiata a Southbank, animata a Natale con suoni ed immagini, riporta alla mente il romanticismo del film Last Christmas. Lungo il Tamigi con il profumo del vin brulé riempie l’aria, si passa davanti a piccole baite del mercatino. Si scoprono anche le luci festive della capitale in tutta la loro gloria dalla comodità del London Eye,
completamente illuminato per la stagione. La gigantesca ruota panoramica di 135 metri offre una vista spettacolare a 360 gradi sulla città, consentendo ai visitatori di individuare punti di riferimento tra cui Westminster e il Parlamento, la Cattedrale di St.Paul e The Shard.

Seguendo la Kate del film, sempre alla ricerca dello shopping natalizio, si arriva a Marylebone, con le sue gallerie e le boutique indipendenti, e alla chiesa di St Mary a Marylebone, dove Emilia Clarke interpreta un’aspirante cantante che scalda le sue corde vocali sia all’interno della carismatica chiesa cristiana, mentre Tom fa volontariato nel vicino rifugio per senzatetto.

Ancora shopping e Natale al Brixton Outdoor Market, che viene inquadrato più volte nel film Last Christmas, perfetto per acquistare gli ultimi regale.

Chiude l’itinerario di festa Alexandra Palace, Haringey, uno degli edifici più iconici di North London. Qui
Kate e Tom si cimentano sulla pista di pattinaggio, prima di uscire per ammirare la vista panoramica sulla capitale.

Per chi, oltre al film, vorrebbe ricordare la Last Christmas degli Wham! rendendo omaggio al suo autore, dovrà
andare a trovare George Michael al cimitero di Highgate: il grande artista morì all’improvviso il 25 dicembre
2016, ironia della vita, proprio quello che fu il suo Last Christmas.

Info: www.visitbritain.com
www.visitlondon.com

Foto: www.visitbritain.com
www.visitlondo.com
www.georgemichael.com
www.lastcrhristmasmoive.com
dreamstime.com

42 Condivisioni

Lascia un messaggio