Svizzera da vendemmia

L’autunno porta molte feste e sagre in tutta la Svizzera. Tra le proposte:
Sagra dell’uva del Mendrisiotto (25-27 settembre).
Mendrisio apre le sue corti nell’ultimo weekend di settembre per la tradizionale sagra dell’uva. Bancarelle e tavolate accolgono degustazioni di vini e di prodotti locali come polenta e luganica. Il programma prevede anche musica folck e dj set per le vie del borgo.

Festa del vino a Varen (25-26 settembre).
A pochi km da Leukerbad, la stazione termale più grande delle Alpi, si può gustare il tipico Pinot Noir di Varen, il Pfyfoltru, che significa “farfalla” in dialetto vallesano. Questo villaggio vinicolo ospita la rassegna Settimane del vino che culmina con la festa del vino a fine settembre. Numerose sono le iniziative proposte come la passeggiata guidata lungo i vigneti o le degustazioni.

Festival della Castagna in Val Bregaglia (3-18 ottobre).
Gnocchetti di castagna al ragout di salsiccia di cervo, cannellone di farina di castagne ripieno di formaggi e funghi chiodini trifolati. Sono solo alcuni dei prelibati piatti a base di castagne che si potranno assaggiare durante le due settimane del Festival della Castagna, in Val Bregaglia, la valle svizzera di lingua italiana che collega la Val Chiavenna con l’Engadina. Il festival celebra le virtù di questo frutto importantissimo per l’alimentazione, soprattutto nel Medioevo, quando permetteva ai contadini di sopravvivere alle carestie grazie all’alto contenuto di zuccheri. Nella Val Bregaglia i castagni furono portati dai Romani e ancora oggi nella zona di confine con l’Italia di Castasegna c’è uno dei più grandi castagneti coltivato d’Europa.

Via della vite a Bienne.
Per chi ama il buon vino ma anche le passeggiate c’è la via della vite da Bienne al pittoresco villaggio di La Neuveville che si snoda sulla sponda nord del lago di Bienne. L’escursione di circa 4 ore attraversa i borghi di Twann e Ligerz, dove si trova un museo dedicato alla storia vitivinicola di questa regione.

0 Condivisioni

Lascia un messaggio