Respiro e benessere nel paesaggio delle Dolomiti di Brenta

“Il respiro dell’anima”, è la giornata dedicata al respiro con sessioni laboratorio in un bio giardino con la vocal coach Cristina Pietrantoni. Sabato 25 luglio dalle 10 alle 17, a San Lorenzo in Banale, il borgo del benessere, nell’incantevole paesaggio delle Dolomiti di Brenta, sotto al segno della rigenerazione Riserva Biosfera Unesco.

Una giornata per espandere i polmoni, la voce, le energie. Riappropriarsi della sensazione di tornare a respirare veramente, aprirsi all’ossigeno puro, dopo le settimane di lockdown, in cui quella della chiusura è stata la sensazione predominante in tutti noi. Del resto l’attenzione o la concentrazione prolungate che spesso le nostre professioni ci chiedono, oppure ansia e preoccupazione, vengono scambiate dal nostro corpo come stati di agguato o di pericolo: la respirazione si fa corta e si affida alla parte superiore dei polmoni. Questo stato impedisce tutti i processi “lenti” del corpo, dal sistema immunitario, alla digestione, alla capacità di rilassarci e di abbandonarci al sonno. In aggiunta a tutto questo, per mesi abbiamo utilizzato costantemente le mascherine. È il nostro sistema che ci chiede una bella… arieggiata.

È ora di svoltare… di andare oltre, di riprendere a respirare. Anche “imparando” a farlo nel modo giusto. Lo sapevate che il respiro, se legato all’olfatto, è il canale più facile per allargare i polmoni?

IL RESPIRO DELL’ANIMA è una giornata laboratorio a cielo aperto, prevista per sabato 25 luglio a San Lorenzo in Banale (“Borghi più belli d’Italia”), ormai divenuto il borgo del benessere per le miriadi di attività olistiche che vi si possono praticare grazie a esperti e maestri che anche da altre parti del mondo vi si sono stabiliti, e si terrà in un ambiente dalla suggestività assoluta: il bio giardino dell’Azienda Agricola Il Ritorno, di Anita Ciccolini, naturopata e contadina, come si definisce lei stessa e il cui credo è che la vitalità degli elementi naturali può risvegliare il nostro corpo.

Qui tra con more, lamponi, ribes, uva spina, specie autoctone antiche, il profumo delle piante officinali e aromatiche e percorsi sensoriali nel bosco, si tiene l’incontro di “degustazione olfattiva e vocale” per contattare la respirazione più profonda, aprire canali inaspettati per il suono, accogliere la voce come un profumo caratteristico, che emana dal nostro essere. I benefici: senso di radicamento e centratura, migliore ossigenazione, ricarica energetica, armonizzazione degli emisferi cerebrali e della comunicazione corpo-mente.

A condurre la giornata laboratorio Cristina Pietrantonio, che dal mattino sino al tardo pomeriggio con pause dedicate alle tisane, alle merende e agli agri snack a km zero di Anita, nel distanziamento sicuro e nei suoni della natura, insegnerà a lavorare sul respiro con particolare attenzione al suo legame con l’ olfatto che è il canale più diretto per allargare il respiro e per poi entrare nella respirazione profonda lavorando sui diaframmi del corpo . Applicherà tecniche sulla voce e sul suono, con vocalizzazioni e improvvisazioni vocali.Cristina è fondatrice di “Fatefaville laboratorio voce”, centro di ricerca e pedagogia del canto, per il quale tiene corsi e laboratori canto e benessere ( nonché curatrice de “Il Tao del canto” e coautrice de “Le tre anime del suono, la voce tra corpo e mente”, Armando editore, Roma, 2013. Ha ideato il “Womb’s Voice Coaching” per aiutare le donne ad ascoltarsi ed essere ascoltate),

La giornata costa 60 euro a persona, comprensivi di laboratorio, tisane, pranzo e merenda.

Prenotazione obbligatoria a: info@cristinapietrantonio.it www.cristinapietrantonio.it 338 7636182

Per ulteriori informazioni APT –TERME DI COMANO E DOLOMITI DI BRENTA https://www.visitacomano.it/it

28 Condivisioni

Lascia un messaggio