Repubblica Dominicana, apre in fondo al mare il museo di Capitan Kidd

Il relitto della Quedagh Merchant, la nave del Capitano William Kidd, affondata più di 300 anni fa in prossimità delle coste della Repubblica Dominicana, è stato trasformato nel Museo Vivo in Fondo al Mare. La recente inaugurazione fa parte di un progetto patrocinato dall’agenzia americana Usaid in collaborazione con l’Ufficio Nazionale del Patrimonio Culturale Subacqueo del Governo della Repubblica Dominicana, il Consorzio Dominicano di Competitività Turistica e la catena alberghiera Viva Wyndham Resorts.

I resti della nave del leggendario pirata sono stati ritrovati dal professor Charles Beeker, ricercatore e archeologo presso l’Università dell’Indiana, circa tre anni e mezzo fa, a breve distanza dall’Isola di Catalina. Questo museo marino, che si trova a soli otto metri di profondità e a 25 metri dalla costa, darà l’opportunità alle persone di visitare il famoso relitto del XVII secolo che ancora oggi ben conserva alcune ancore e numerosi cannoni.

 

0 Condivisioni

Lascia un messaggio