Natura e avventura sono le nuove tendenze del turismo

Alona Mittiga, Senior Marketing Manager Italy e Tommaso Peduzzi, CEO TrekkSoft Srl Italy hanno presentato le tendenze di viaggio e l’andamento prenotazioni commentando il report Travel Trends 2018 edito da Trekksoft.
Tra le tendenze di viaggio 2018 spiccano le esperienze turistiche

Nell’articolo del 2014 brillantemente intitolato “Aspettando Merlot”, gli psicologi Amit Kumar, Thomas Gilovich e Matthew Killingsworth hanno mostrato come gli acquisti incentrati sulle esperienze (denaro speso in
cose da fare) tendano a indurre uno stato di felicità più duratura rispetto agli acquisti materiali (denaro speso sul possesso).

Non ci sorprende: gli acquisti di esperienze ci rendono felici più a lungo degli acquisti materiali. Tuttavia, vi sono delle differenze anche tra come ci sentiamo prima dell’acquisto di esperienze o di oggetti. Le persone che hanno preso parte allo studio affermano di essersi sentite più frustrate prima dell’acquisto pianificato di un oggetto e più felici prima dell’acquisto di un’esperienza, come un viaggio o un’attività.

I migliori brand del travel pongono le esperienze e la gioia che ne traiamo al centro delle loro strategie di marketing. Si tratta soprattutto di organizzazioni di gestione della destinazione turistica (DMO), il 56% delle
quali considera le esperienze una “parte vitale” del loro marketing di destinazione, secondo quanto individuato dal report di ricerca di TrekkSoft. Solo un 7% considera le esperienze “non troppo importanti”.

Esperienze TOP 2018

#1 Rigenerarsi nella natura
#2 Esperienze uniche che non potresti fare in nessun altro posto al mondo
#3 I walking tour in una capitale della cultura
#4 Viaggi sostenibili in cerca di avventura
#5 Storie incredibili da portare a casa
#6 Conoscere realmente un paese e la sua cultura
#7 L’emozione che suscitano splendidi paesaggi

In che modo prenotano i consumatori?

L’82% delle prenotazioni di tour e attività processate da TrekkSoft ha avuto luogo sul sito dell’azienda o da App.
Il 13% delle prenotazioni in TrekkSoft avviene attraverso agenti di vendita. Il rimanente 5% avviene tramite marketplace e da punto vendita, ad esempio dal sistema Point Of Sale Desk o dalla Mobile App di TrekkSoft.

Cresce l’uso delle online travel agents Anche se le OTA come Viator e Expedia portano soltanto il 4% delle prenotazioni di tour e attività totali, secondo quanto riportato sia da TrekkSoft sia da Phocuswright, questo dato è in crescita. Phocuswright prevede che la quota di mercato delle OTA raddoppierà entro il 2020.
I fornitori che usano TrekkSoft ricevono la maggior parte delle prenotazioni da Viator, che apporta l’87% delle prenotazioni da marketplace. Il secondo canale per importanza risulta Expedia, con il 13% delle prenotazioni da marketplace.

Quando avvengono le prenotazioni?

Il 59% dei viaggiatori inizia la fase di ricerca del prossimo viaggio tra 1 e 3 mesi prima della partenza, secondo quanto affermato da TripAdvisor. Tuttavia, secondo i dati di Phocuswright, il 38% delle prenotazioni di tour e attività avviene nello stesso giorno o fino a due giorni prima dell’attività stessa. Molte di queste prenotazioni avvengono una volta che il viaggiatore si trova a destinazione, mentre è già in viaggio. Solo il 19% di queste attività viene prenotato con più di un mese di anticipo.

Tendiamo a dividere la fase di pianificazione e di prenotazione del viaggio in due parti: se la prenotazione dell’aereo avviene in anticipo, preferiamo lasciare spazio a servizi aggiuntivi, come tour e attività, per una prenotazione più last-minute, una volta a giunti a destinazione. Siamo ben consapevoli di cosa sia necessario
pianificare in anticipo e di cosa possiamo tralasciare per dar spazio a una scelta più spontanea in un momento successivo. I fornitori di viaggi devono dare spazio sia alla pianificazione sia alla spontaneità. Per fare ciò, avrai bisogno di un sistema per la prenotazione online come TrekkSoft che aggiorna dati e disponibilità in tempo reale e non ha restrizioni rispetto a quando possono essere accettate le prenotazioni.

TrekkSoft, fornitore di servizi software per tour operator e destinazioni per oltre 130 paesi, offre consulenza e formazione per il turismo digitale e ogni anno pubblica il Travel Trends Report ricco di dati e statistiche. Da dicembre 2017 ha aperto la sede italiana a Milano e mira a diventare punto di riferimento in Italia per DMO e DMC per realizzare nuovi progetti di sviluppo turistico territoriale coniugando i tre asset principali del gruppo:tecnologia, formazione e consulenza. TrekkSoft collabora attualmente con oltre 100 operatori di piccole medie dimensioni e importanti destination company tra cui: Bologna Welcome, Emilia Romagna Welcome, Destination Florence e Destination Italia.

0 Condivisioni

Lascia un messaggio