Mediterraneo, la novità dell’estate al MAXXI di Roma

L’estate romana si anima con l’attesissima aperture di MEDITERRANEO, ristorante e giardino del MAXXI, Museo Nazionale delle Arti del XXI Secolo, nel quartiere Flaminio della capitale. 

Il locale trendy e di design accompagnerà tutta la bella stagione come punto ristoro e luogo di ritrovo nello spazio culturale di via Guido Reni, nel pieno rispetto di tutte le normative di sicurezza anti Coronavirus, come spiega il suo titolare.

“MEDITERRANEO è una sfida, ma anche una grande opportunità”, dice il giovane l’imprenditore romano Alessandro Cantagallo. “Abbiamo attuato tutte le misure previste dai protocolli anti Covid-19 e operiamo nel massimo rispetto delle regole grazie anche a Homy, un design nordico e minimal, caratteristico e riconoscibile che svolge la funzione di “distanziometro” senza essere invadente da un punto di vista estetico”.

Made in Italy e progettate dell’azienda toscana Bambuseto con bambù che provengono da un bosco della Versilia, le strutture Homy sono a forma di cupola, ricordando gli igloo e disegnando una mezza sfera per lasciare gran parte dello spazio aperto. Ciascun elemento ha un diametro di 5 metri e ospita tra tavolini e sedute fino a 4 o 5 persone. In tutto il locale viene effettuata la sanificazione giornaliera indoor e outdoor, e previsto la misurazione della temperatura all’ingresso sia del personale che dei clienti, l’uso delle mascherine e dei guanti da parte dei camerieri e il distanziamento tra i tavoli, mentre i menu in versione digitale sono scaricabili sui cellulari attraverso i “QR code” che si trovano su ogni tavolo.

Variegato e sfizioso il menu di piatti à la carte e il street food mordi e fuggi, seguendo la stagionalità dei prodotti. Una cucina all’insegna dei sapori mediterranei tradizionali ma con un tocco di modernità. “L’esperienza culinaria sarà un incontro tra Oriente e Occidente, con un occhio di riguardo ai primi della tradizione romana e ai piatti tipici del Mediterraneo”, precisa Cantagallo.

Firmato Palmerie Parioli l’angolo Sushi Bar, rinomati le crêpes, i semifreddi e gli insoliti gelati del Food Truck vintage di “Verde Pistacchio” mentre protagoniste della pasticceria sono le leccornie della pastry chef Irene Tolomei finalista della sesta edizione di “Bake Off Italia”.

Originale le proposte drink tre le quali il “fai da te” firmata Spirito con, all’interno delle “Homy”, dei kit con tutto l’occorrente per prepararsi il drink in autonomia, mentre il ghiaccio viene servito da runner a disposizione per il servizio al tavolo nel rispetto delle distanze di sicurezza.

La domenica la proposta picnic è una formula enogastronomica di piatti light e gustosi. Nei box, che è possibile ordinare per delivery o consumare in-house, pancake, bagel con salmone affumicato e formaggio cremoso, mini club sandwich e insalata di frutta, mentre per i bambini sono previsti finger di pollo fritto, penne al pomodoro, hamburger, patatine fritte, e crêpes alla nutella.

Aperto tutti i giorni a pranzo (escluso il lunedì), all’ora dell’aperitivo, a cena e per il dopocena, il progetto MEDITERRANEO estivo è in collaborazione con Spirito, HELBIZ (con le sue soluzione di micro-mobilità green come i monopattini) e Verde Pistacchio. Disponibile il servizio di consegna a domicilio sulle piattaforme online Deliveroo, Just Eat, Glovo e Uber Eats, mentre è possibile ordinare da asporto tutti i prodotti del ristorante.

Testo di Pamela McCourt Francescone
Foto Mediterraneo MAXXI

Info: https://www.maxxi.art/mediterraneo-ristorante-e-giardino/

13 Condivisioni

Lascia un messaggio