Magia del Natale in Trentino tra cioccolato e mercatini

mercatino di natale a trento 2009

La magia del Natale trasforma il Trentino in un territorio pieno di luci, di suoni, profumi e di eventi da vivere. A Trento il celebre Mercatino di Natale, a partire dal 23 novembre e fino al 6 gennaio 2020, è allestito proprio nel cuore della città, in Piazza Fiera e in Piazza Cesare Battisti (aperto tutti i giorni dalle 10.00 del mattino fino a sera, tranne il 25 dicembre), con 90 casette in legno che esporranno il meglio delle produzioni artigianali locali e delle eccellenze enogastronomiche del territorio, dai vini ai distillati, dai salumi ai formaggi, oltre ad una vera e propria “isola dei sapori” dedicata alla ristorazione, al centro di Piazza Fiera.

E proprio nel periodo del Mercatino, Trento sarà raggiungibile a bordo di Treni storici speciali in partenza dalle stazioni di Milano Lambrate, Lecco, Bergamo e Brescia, domenica 1 e domenica 8 dicembre. Prenotazione obbligatoria – Info: www.ferrovieturistiche.it – Tel. 338 8577210.

A pochi chilometri da Trento anche la Vallagarina, alle porte sud del Trentino, svela le sue tradizioni. Dal 22 novembre al 6 gennaio la magia del Natale della Vallagarina propone un itinerario tra mercatini e presepi, allestiti in castelli medioevali e palazzi barocchi, borghi e città, con tanti prodotti tipici e ricette della tradizione cori, musiche, spettacoli, laboratori ed eventi, in un territorio tutto da vivere anche d’inverno. Ad Ala, Avio e Rovereto i Mercatini di Natale sono l’occasione per scoprire le bellezze dei borghi e della “Città della Pace”.

Ad Ala nei saloni e negli androni dei palazzi barocchi sono protagonisti artigiani e artisti con i loro originali manufatti, per un mercatino esclusivo; aperto sabato e domenica a partire dal 23 novembre fino al 22 dicembre. All’interno dei palazzi settecenteschi verranno ricreate botteghe narranti capaci di raccontare e comunicare, attraverso laboratori e dimostrazioni, la propria storia e l’unicità della proposta, con l’esposizione di tessuti, sete, oggetti di design, decorazioni natalizie.

Al Castello di Avio, invece, la magia del Natale si accende in tre i weekend (dal 30 novembre al 15 dicembre) da vivere in un luogo unico, illuminati dal fuoco, riscaldati dal cibo e dal vino, accompagnati dal ritmo delle parole e della musica. Alla scoperta di sentieri nascosti, enigmi da risolvere, storie e leggende da raccontare.

Un incanto da scoprire tra casette in legno, profumo di resina, un cielo di stelle sopra la testa: è la forza della tradizione che rivive nel Mercatino di Natale di Rovereto – “Natale di Luce”, filo conduttore degli eventi, la Luce, simbolo di fratellanza, solidarietà e umanità. Con le caratteristiche casette in legno, il mercatino offre il meglio delle delizie culinarie e dell’artigianato locale, con un percorso attraverso il centro storico e le piazze più belle della città, che abbraccia le proposte più diverse: dall’oggettistica all’abbigliamento, dai dolci ai prodotti tipici. Lo spirito del Natale ed il territorio trentino si uniscono nel Grande Albero di Piazza Rosmini, un abete di oltre 18 metri donato dalla Magnifica Comunità di Folgaria.

La magia del Natale e le tradizioni rivivono nei presepi allestiti nelle corti, nelle contrade e nelle fontane di Nomi, Pomarolo, Villa Lagarina, mentre a Ronzo Chienis sarà proposto il 26 dicembre il presepe vivente con oltre cento figuranti partecipanti al racconto della Natività. Musica, cori, fiabe natalizie e spettacoli di danza animeranno i borghi di Brentonico con il suo Natale dell’Albero ed il simposio di sculture lignee, e di Terragnolo che invece il giorno 15 dicembre propone una passeggiata alla scoperta dei 25 presepi allestiti nelle sue 5 frazioni. Infine nei giorni 7 e 8, 14 e 15 dicembre, presso il borgo di Castellano, piccola frazione di Villa Lagarina, le abitazioni saranno aperte alla scoperta delle unicità storiche e culturali del luogo, nell’evento intitolato “Il Natale dei Ricordi – El nos Nadal”. Un Natale della tradizione che nella magia del passato rivive nelle corti, nelle piazzette, e nelle cantine del paese, con l’offerta dei piatti della tradizione (l’orzet, il minestrom, il brobrusà, la beca de pam, il baccalà con polenta, accompagnati dai vini del territorio), ma anche attraverso l’esposizione dei prodotti dell’artigianato, al suono delle melodie natalizie.

Il Mercatino di Natale di Arco, arroccato ai piedi del suo castello, si svolge dal 15 novembre al 6 gennaio. Nelle 40 casette, disposte attorno alla collegiata di Santa Maria Assunta protagonista è la gastronomia, accanto ad oggetti di fattura artigianale tipici del periodo natalizio e della stagione. La magia del Natale si troverà nella cura delle bancarelle, ma anche negli spettacoli di strada, nelle luminarie, nei concerti, nei fuochi d’artificio il giorno 8 dicembre alle ore 21.00 e nella novità di quest’anno, il video-mapping “Lo Spettacolo Favoloso”, un racconto luminoso proiettato sulle mura di un palazzo che attimo dopo attimo prenderà vita per narrare lui stesso quello che un tempo, centinaia di anni fa, accadde in questa terra. Tecnologia e innovazione s’intrecciano alla più vecchia delle tradizioni, il filò, il racconto serale in compagnia.

A Levico Terme in Valsugana, nel Mercatino di Natale che prende vita nel Parco secolare degli Asburgo dal 23 novembre al 15 dicembre nei weekend, e tutti i giorni dal 20 dicembre fino al 6 gennaio, si respirano atmosfere che riflettono l’autentico spirito del Natale. Inserito nell’elenco dei Giardini storici d’Italia, nel periodo natalizio il parco abbraccia con calore le tradizionali casette di legno collocate sotto alberi secolari, tra le luci soffuse che fanno da guida lungo i viali. Nel periodo di apertura sarà animato da numerosi eventi: concerti con i cori di montagna, appuntamenti gastronomici dedicati ai formaggi di malga, alla polenta, alle patate di montagna, al miele, per finire con gli spettacoli pirotecnici nei giorni 30 novembre, 7 e 14 dicembre.

A Pergine Valsugana, fino al 6 gennaio, sarà aperto dalle 10 del mattino sino all’ora di cena il “Mercatino di Natale dei Canopi”, che giunge quest’anno al suo 10° anniversario. A tema minerario, è un mercatino unico dove i bambini sono i protagonisti, con spazi dove liberare la fantasia tra miniere, gnomi e boschetti colmi di personaggi magici: i Canopi (gli storici minatori della zona), la Dama Bianca scesa dal Castello di Pergine, i Perchten di Amstetten (i Krampus buoni, che non fanno paura ai bambini), fino all’immancabile Befana Scalatrice, che scenderà dall’alto del palazzo più importante della città.

Il Mercatino di Natale di Siror, aperto nei giorni 24 novembre – 1 – 7 – 8 – 15 – 22 dicembre dalle 10.30 alle 18.30, giunge quest’anno alla 26° edizione, risultando così il più antico mercatino di Natale del Trentino. Gli antichi fienili e le stalle del centro storico saranno trasformati per l’occasione in pittoresche botteghe dove trovare originalissimi regali natalizi: decorazioni, presepi, produzioni artigianali e numerose proposte gastronomiche, a partire dalla ciambella natalizia (il brazedel di Siror), allo zelten trentino, e poi salumi, miele, le frittelle e altre delizie.

Anche nei borghi di Rango e Canale di Tenno si accendono della magia del Natale, tra luci e tradizioni, direttamente nei portici, nei vòlti e nelle piazzette e in altri angoli caratteristici di queste località. A Rango il mercatino è aperto nei giorni 1, 6, 7, 8, 13, 14, 15, 21, 22, 26, 27 e 29 dicembre dalle ore 9.30 alle 18.30 per proporre un viaggio gastronomico tra i prodotti dei Borghi più belli d’Italia, per ascoltare le melodie natalizie sotto i portici, o partecipare ai laboratori dedicati alle decorazioni natalizie con materiali naturali e di recupero. A Canale di Tenno, tra le case in pietra aggrappate sul fianco della montagna, il mercatino è aperto all’interno del borgo medievale tutti i sabati e le domeniche dal 23 novembre al 15 dicembre, con tante bancarelle collocate nelle cantine e negli avvolti delle case colme di prodotti tipici locali e di oggetti confezionati con passione da abili artigiani e hobbisti. Non mancano alcuni stand delle località appartenenti al prestigioso Club dei Borghi più Belli d’Italia, mentre i sapori di questo angolo di Trentino sono qui rappresentati dalla “carne salada e fasoi”, piatto tipico che risale al 1500.

Eurochocolate Christmas, Altopiano della Paganella, 12 – 15 dicembre

Si rinnova l’appuntamento natalizio con il “cibo degli dèi”: Eurochocolate Christmas, alla seconda edizione, in programma dal 12 al 15 dicembre, coinvolgerà l’intero altipiano, con un ricco programma di iniziative diffuse. Tra le principali attrazioni, che animeranno le principali piazze ma anche location più caratteristiche come rifugi, ristoranti e librerie, ci sarà un sorprendente Choco Circus con personaggi curiosi e divertenti, dalla Donna Cannolo ai Chocolieri, che ripercorreranno la lunga e suggestiva storia del cioccolato con un approccio tra il circense e il teatrale. All’insegna dell’attività fisica il quotidiano appuntamento con la Choco Scalata: una parete da arrampicata alta 7 metri che riprodurrà una maxi tavoletta. Lo spettacolo della Choco Scultura, invece, mostrerà un maxi blocco di cioccolato trasformarsi in opera d’arte sotto i colpi di un abile scultore. Pronti a conquistare i più golosi appassionati dello sci, gli appuntamenti quotidiani con ChokoPass, Cioccolato in Pista e ChocoVIA.

Info: www.visittrentino.it

10 Condivisioni

Lascia un messaggio