Kathmandu e il Nepal best destination 2019

Subito dopo il terremoto che l’ha colpita nell’aprile del 2015, Kathmandu era una città distrutta e sconvolta: ovunque monumenti collassati, macerie, polvere e un inevitabile velo di tristezza.

A distanza di soli tre anni la città ha saputo dare una svolta e cambiare faccia: nonostante siano ancora visibili le ferite del sisma, la ricostruzione dei templi e dei monumenti danneggiati procede a ritmo sostenuto e i siti storici stanno tornando al loro antico splendore.

Anche negli edifici che compongono l’intricato dedalo della città vecchia sono state apportate grandi migliorie e oggi Kathmandu può vantare una fornitura di luce elettrica affidabile e una buona connessione wi-fi, accessorio ormai indispensabile per ogni meta turistica. Inoltre, grazie alle recenti misure introdotte per ridurre smog, traffico e rumore, fra cui il divieto di circolazione delle auto nel centro storcio, Kathmandu è oggi più piacevole, vivibile e pulita che mai.

La capitale nepalese si appresta anche ad ospitare, per la terza volta nella sua storia, l’edizione 2019 dei Giochi dell’Asia Meridionale: un’occasione unica per celebrare la sua rinascita!

Lonely Planet ha stilato una lista di 3 esperienze imperdibili da vivere a Kathmandu:
1 Salire i gradini che portano sulla collina dove sorge il grande stupa bianco di Swayambhunath, recentemente restaurato, e osservare il panorama della città che si stende ai vostri piedi, magari al tramonto, quando la luce del sole calante tinge tutto d’oro.

2 Passeggiare nella Kathmandu meno conosciuta, fra le vie secondarie e i cortili interni (bahal), scoprendo ad ogni angolo statue e bassorilievi di pregevole fattura.

3 Assaggiare cibi e bevande da tutto il mondo nel quartiere preferito dai backpackers, Thamel: fra questi i momo, tradizionali ravioli ripieni di carne e spezie, il daiquiri al mango e la tongba, la birra di miglio dell’Himalaya .
Info
www.welcomenepal.comwww.facebook.com/nepaltourismboard

11 Condivisioni

Lascia un messaggio