Il festival della neve a Sapporo

Sculture di neve e ghiaccio, imponenti palazzi o semplici pupazzi di neve. Questo è quello che offre il tradizionale festival della neve di Sapporo in Giappone in programma dal 7 al 13 febbraio 2011. La manifestazione, giunta alla sessantaduesima edizione, si caratterizza per le sculture in neve o di ghiaccio che possono raggiungere notevoli dimensioni (tra i 15 e i 25 metri d’altezza) e che possono rappresentare sia soggetti di pura fantasia, siatemi di attualità o riproduzioni di monumenti.

Vengono inventate centinaia di sculture con la neve, che per giorni abbelliscono le tre zone dove si svolge la manifestazione, Odori Koen, Satorando e Susukino. Ogni anno l’evento attrae due milioni di turisti da tutto il mondo. La storia del festival inizia nel 1950, quando, il 18 febbraio, un gruppo di sei studenti realizzò altrettante sculture in neve in un parco della città, l’Odori. L’iniziativa, a cui venne dato ampio risalto nei mass media locali, fu accolta con notevole entusiasmo dalla popolazione, anche perché rappresentò – in un certo qual modo – un’occasione per risollevarsi dalla depressione post-bellica, che a soli cinque anni dal termine del secondo conflitto mondiale, stava ancora attanagliando il Giappone.

Fu però soltanto nel 1955, grazie al coinvolgimento delle forze armate giapponesi, (che qui, in base alla nuova costituzione, si chiamano forze di autodifesa nazionale) in particolar modo dei soldati della base di Makomanai, che si iniziarono a vedere le sculture per cui la manifestazione è famosa.
Info: www.snowfes.com

0 Condivisioni

Lascia un messaggio