Festa del fumetto a Bruxelles

Tra Bruxelles e la nona arte c’è un feeling di lunga data, come molti sanno già e come i visitatori scoprono stupefatti ogni volta che la esplorano: gli eroi selle strisce sono ovunque, dalle librerie ai murales che colorano tutta la città, dalle mostre alle gallerie d’arte alla televisione; anche Hollywood ne ha recentemente subito lo charme, in occasione della prima mondiale del film di Spielberg dedicato a Tintin, che qui è di casa.
E siccome la città ama festeggiare, nel 2010 è stata inaugurata la prima vera e propria Festa del fumetto, che quest’anno si celebra dal 5 al 7 settembre. Ricco il menu, che comprende, oltre alla ormai classica e seguitissima sfilata dei palloni, un rally auto – motociclistico, visite guidate e mostre in tutta la città e uno spettacolo notturno al Parc de Bruxelles. Questo il vero e proprio epicentro della 3 giorni, verso il quale confluiranno le attività festaiole. Grande fermento fumettoso anche per i musei che prendono parte al programma, gli editori, i librai e i negozi specializzati.
L’ospite d’onore – Non un fumettista, nè un personaggio. Il posto d’onore spetta alla Turchia, ai suoi autori e alle sue storie disegnate. Bruxelles celebra quest’anno il 50° anniversario della cooperazione con la Turchia in campo di accoglienza e migrazioni e lo fa, oltre che dedicandole il celebre Tappeto di Fiori (Grand Place 14/17 agosto), con una programmazione speciale di conferenze, sessione di dediche, mostre…
Le attività
Dediche – Oltre cento autori incontrano i propri fan per una sessione colossale di firme sugli albi prediletti e per raccontare le novità in cantiere.
Conferenze – Storia e attualità raccontate per nuvolette: il tema di quest’anno esplora cosa succede “Quando la realtà è invitata sulla pagina a fumetti”.
Espositori – Tanti i negozi specializzati, le librerie e gli editori che aprono le proprie collezioni al pubblico. Una vera e propria “borsa” per rintracciare arretrati introvabili, acquistare le ultime novità, il merchandising introvabile e per collezionisti, le produzioni di autori emergenti.
Mostre – La Festa del Fumetto è l’occasione per approfittare delle numerose mostre –rigorosamente gratuite!- proposte dai musei di Bruxelles (Centro Belga del Fumetto, Moof…), dai grandi, storici editori belgi (Dupuis, Lombard, Graton…) o dalle edizioni indipendenti, ancora da scoprire.
Animazione – Tante anche le iniziative per intrattenere gli appassionati e far vivere a tutti l’atmosfera della festa: dal concorso per cosplayer agli spettacoli d’improvvisazione fumettistica, passando per le attività e il villaggio per i più piccoli… ce n’è per tutti i gusti e per tutte le età!
Notturno fumettistico – Venerdì e sabato sera il Parco di Bruxelles si vestirà di colori per sorprendere grandi e piccini con suoni, luci e animazioni nel cuore vedere della città.

0 Condivisioni

Lascia un messaggio