Bimbiinfesta entra nel vivo a Polignano a Mare

Si può costruire la pace a partire dall’infanzia. E’ la mission della seconda edizione del Festival dell’infanzia “Bimbinfesta” in programma dall’11 al 16 marzo nel sud-est barese. L’iniziativa è organizzata dall’Amministrazione comunale di Polignano a Mare, con la media partner di Rai Ragazzi e la collaborazione di una cinquantina di soggetti pubblici e privati.

Per una settimana il festival sta animando il territorio dei quattro comuni del Sac “Mari tra le Mura” (Conversano, Mola di Bari, Polignano a Mare e Rutigliano) e la città di Monopoli, con una formula che prevede in mattinata spettacoli teatrali e laboratori promossi nelle scuole e sul territorio, nel pomeriggio attività libere ed esperienze per bambini e le famiglie, occasioni di formazione per docenti, studenti, operatori della scuola e dell’informazione.

Ideatore e direttore artistico dell’evento il bergamasco Oreste Castagna che arriva da Rai Yoyo, volto noto a generazioni di bambini: “Sin dallo scorso anno con Domenico Matarrese, funzionario del Comune di Polignano a Mare – spiega Oreste – abbiamo pensato di mettere su questo festival partendo dalla consapevolezza che vi siano poche iniziative che tendano a riflettere sul ruolo fondamentale dell’infanzia e sulla famiglia, che costituiscono le basi per progettare il futuro della società”.

“La scelta di questa seconda edizione – aggiunge Castagna – che dalla Puglia guarda all’intera penisola, è quella di soffermarsi sulla costruzione della pace attraverso percorsi di condivisione”.
Tante le collaborazioni illustri a cominciare da Moige, Anci Puglia, Provincia di Bergamo, Tribunale per i minorenni di Bari, Ordine dei giornalisti della Puglia, Asl di Bari, Garante dei diritti del minore della Puglia, Teatro Pubblico Pugliese e un folto drappello di partner guidato dalla Fondazione Pino Pascali e dagli organizzatori del festival “Il libro possibile” che coinvolgeranno alcune migliaia di alunni che fanno capo a una quindicina di scuole.

“E’ un iniziativa che guarda a un target ben preciso – spiega il sindaco Domenico Vitto – quello dei bambini e delle loro famiglie. Si colloca a metà marzo e va dunque nella direzione della destagionalizzazione che sta tanto a cuore alla Regione Puglia e dimostra la nostra volontà di fare squadra considerato che coinvolge i comuni del Sac”.
“Siamo grati a Oreste – spiega Doriana Stoppa, assessore ai Servizi sociali del Comune di Polignano a Mare – per aver puntato su Polignano a Mare e per l’entusiasmo e la passione che trasmette tutto l’anno a coloro che fanno parte di questa rete. E’ un festival in crescita grazie al lavoro degli uffici comunali, delle scuole, delle associazioni. Riteniamo che l’attenzione per gli adulti all’infanzia non sia mai abbastanza, è su loro che dobbiamo puntare per realizzare un mondo migliore”.

In tour con Bimbinfesta

Il Festival dell’infanzia vuol’essere un’occasione per lanciare un turismo “family friendly”. E’ un obiettivo cui la Regione Puglia tiene molto e cui “Bimbinfesta” può contribuire, come ha dichiarato Aldo Patruno (direttore del dipartimento Cultura e Turismo) al Bit di Milano. Ne sono consapevoli gli organizzatori che, non a caso, hanno deciso nel corso della settimana di incontrare le famiglie nei diversi comuni partner per raccogliere suggerimenti e idee che possano confluire in un documento unico.

E’ dunque un’iniziativa che unisce alla sua dimensione ludica e formativa la volontà di valorizzare e promuovere il territorio, grazie al progetto complementare dal titolo “In tour con Bimbinfesta” predisposto dal Comune di Polignano a Mare, approvato e finanziato dalla Regione Puglia – Puglia Promozione in risposta ad un avviso pubblico. Consentirà di far giungere qui giornalisti e opinion leader che potranno raccontare l’evento e, attraverso di esso, parlare di questa straordinaria porzione di territorio.

Il progetto, di cui è responsabile Domenico Matarrese (P.O. dell’Area III del Comune), verrà realizzato dalla Teo Viaggi di Conversano, individuata dal Comune di Conversano (capofila) come gestore dell’Ecometrò, azione prevista dal Sac “Mari tra le Mura”, in esito ad una procedura ad evidenza pubblica. E’ una scelta per nulla casuale, nata dalla volontà di far sì che gli ospiti, oltre ad apprezzare le diverse iniziative programmate, abbiamo nel contempo la possibilità di muoversi liberamente all’interno del quadrilatero e apprezzare i significativi attrattori ambientali, culturali e turistici di cui dispone per poi raccontarli attraverso i canali della carta stampata, della televisione e del web.

Info: http://www.raiyoyo.rai.it/dl/PortaliRai/Page-016631b1-84d7-4971-bbba-3f80a1e9b324.html

Lascia un messaggio