Agrigento, folklore e mandorli in fiore

Il 61° Festival internazionale del folklore si svolgerà dal 8 al 13 marzo ad Agrigento e concluderà la 71° edizione della Sagra del mandorlo in fiore. L’evento è una ricorrenza dal DNA prezioso: folklore, cultura, musica, danza, arte, sono gli elementi caratterizzanti.

Si festeggia l’anticipo della primavera, con il rifiorire dei mandorli e il risveglio della natura. La settimana del festival offre una vasta gamma di appuntamenti e ricchi eventi culturali tra cui spettacoli folkloristici, mostre d’arte e naturalmente serate appositamente sviluppate. Il festival si articolerà in una serie di esibizioni di gruppi folk per le vie cittadine e spettacoli al Teatro Pirandello.
Varie iniziative faranno da corollario alla manifestazione: ricordiamo la suggestiva accensione del Tripode dell’Amicizia al Tempio della Concordia e la Fiaccolata, per le vie cittadine, che simboleggiano stabilmente un messaggio di pace fra i popoli. Inoltre sono previsti gli spettacoli dei “Dervisci Rotanti” (Gruppo dichiarato dall’Unesco patrimonio culturale dell’umanità) e “Stidda d’Amuri”, serata dedicata all’amore, il sentimento più celebrato nella canzone d’autore siciliana.

Di particolare rilievo culturale appare l’esposizione del capolavoro di Gian Lorenzo Bernini “Salvator Mundi”.

In più è ben radicata la tradizione culinaria dei siti con creazione di piatti dalle tradizionali ricette, preparati con materie prime la cui prelibatezza e l’ottima riuscita solleva l’asticella di ogni imperdibile edizione. Sono quindi previste numerose iniziative dedicate al gusto ed in particolare allo slow food, come il Mandorlafest, la Mandorla a tavola, con lo scopo di pubblicizzare questo prodotto tipico, lo Slow Food Sud.

La manifestazione si concluderà domenica 13 ai piedi del Tempio della concordia, con l’esibizione finale di tutti i gruppi e l’assegnazione del Tempio d’Oro a quello che maggiormente si sarà distinto.

 

http://sagradelmandorloinfiore.com/

0 Condivisioni

Lascia un messaggio