A Baku ha aperto il Four Season’s

Quella che un tempo era un segreto gelosamente custodito dai dirigenti delle aziende petrolifere, è oggi una straordinaria città che attrae un numero sempre maggiore di viaggiatori. Affacciata sulle rive del Mar Caspio, Baku svela oggi i suoi tesori architettonici e culturali, un centro cittadino dichiarato patrimonio dell’UNESCO, il leggendario tempio di fuoco Ateshag e una vivace vita notturna che, secondo le guide Lonely Planet, rappresenta uno dei 10 migliori scenari al mondo per bar e club. Nel cuore della città antica sorge il nuovo Four Seasons Hotel Baku: eleganza e charme d’altri tempi per le 171 camere suite, la Jaleh Spa, le sale conferenze, i bar e ristoranti, che hanno aperto il 4 settembre, per la prima volta, le loro porte. L’Azerbaijan rappresenta anche una nuova frontiera per i cultori del gusto e se ormai tutti sanno che il migliore caviale del mondo viene da questa regione, forse in pochi conoscono l’eccellente qualità delle materie prime e lo straordinario Merlot locale. Grande attenzione, quindi, anche all’offerta culinaria nel nuovo Four Seasons Hotel Baku, dove i ristoranti Kaspia e Zafferano, a cui si aggiungono le Lounge Bentley’s e Piazza, sono il nuovi nomi in cui lasciarsi sedurre dalla cucina gourmand dell?Executive Chef Marco Bax. Non potevano mancare relax e benessere, che tentano anche i grandi manager nelle pause di lavoro; l’incantata Jaleh Spa, oltre a 8 sale trattamenti, offre 2 suite private con terrazze affacciate sul Mar Caspio, una piscina coperta e un moderno Fitness Club. Il nuovo Four Seasons Hotel Baku diventerà presto un punto di riferimento anche per i meeting e gli eventi mondani della città, grazie alla Segah Grand Ballroom, la cui notorietà sul panorama cittadino ha preceduto e anticipato quella dell’hotel.

Per informazioni www.fourseasons.com

0 Condivisioni

Lascia un messaggio