Cervino Ski Paradise, dove si scia tutto l’anno

Borghi tipici, natura incontaminata e piste da sci aperte tutto l’anno. Il Cervino Ski Paradise, il comprensorio a Breuil Cervinia, è davvero il paradiso per gli amanti dello sport in ogni stagione, ma anche del relax, dell’autenticità della montagna e della gastronomia.

Quest’anno il comprensorio ha una marcia in più. Gli impianti di risalita continueranno a funzionare ogni giorno, cancellando dal calendario la consueta pausa tra una stagione e l’altra. Dal 14 ottobre 2023 si scia senza sosta fino al 5 maggio 2024 sul versante italiano e fino all’8 settembre 2024 sulle piste di Plateau Rosa e Zermatt accessibili dall’Italia con lo skipass internazionale.

Una prima volta assoluta in Italia: il comprensorio Cervino Ski Paradise sarà infatti l’unico a garantire sciate 320 giorni l’anno, grazie anche alla recente inaugurazione della funivia 3S Matterhorn Glacier Ride II che dalla scorsa estate collega Testa Grigia (zona di confine) al Piccolo Cervino e che di fatto unisce ancor di più Breuil-Cervinia e Zermatt, le due località turistiche “divise” dall’inconfondibile Cervino.

Se fino a poco tempo fa, l’accesso in quota tra le due località era un privilegio riservato agli sciatori e agli snowboarder, ora la nuova funivia 3S Matterhorn Glacier Ride II – la più alta d’Europa – è capace di regalare un’esperienza straordinaria anche a pedoni ed escursionisti.

L’attraversata a oltre 3.000 metri è a portata di tutti e consente di ammirare dall’alto un panorama unico nel suo genere, con la vetta del Cervino ben in mostra nella sua interezza.

Il ghiaccio perenne, le montagne circostanti e le bellezze degli angoli più nascosti sono ora visibili ogni giorno dell’anno, grazie a questo rivoluzionario collegamento che cancella il concetto di stagione estiva e invernale e cambia anche il modo di ragionare di una intera comunità.

La nuova funivia inaugurata in estate è dunque un trampolino per il turismo mondiale delle due località al cospetto della Gran Becca, che tra poco più di un mese organizzeranno insieme un evento storico: Matterhorn Cervino Speed Opening, le gare di apertura del calendario della velocità
della Coppa del Mondo di sci alpino.

Mai nessuno, prima d’ora, ha organizzato una competizione trasfrontaliera che parte da un paese e arriva in un altro. L’evento rivoluzionario promette grande spettacolo e dà appuntamenti ai tifosi nel fine settimana dell’11 e 12 novembre con due discese maschili, per replicare sabato 18 e domenica 19 con altrettante gare del circuito femminile.

In questo modo è iniziata una nuova era nel comprensorio sciistico Cervino Ski Paradise, che oltre a Breuil-Cervinia include anche Valtournenche, la caratteristica Chamois accessibile solo per il tramite di una funivia e la soleggiata Torgnon, meta ideale per le famiglie.

Le due grandi novità per la stagione 2023/2024 sono solo un primo biglietto da visita del gigantesco progetto avviato da Cervino SpA, al lavoro per la progettazione del nuovo impianto che andrà ad ammodernare la linea che collegherà in circa un quarto d’ora Breuil-Cervinia e Testa Grigia, passando dalla zona di Plan Maison.

Un comprensorio sempre in movimento, che resta al passo con i tempi e offre novità continue ai suoi ospiti, accogliendo con grande entusiasmo i grandi eventi sportivi. Perché subito dopo Matterhorn Cervino Speed Opening sulle piste di Breuil-Cervinia torneranno a dare spettacolo i funamboli
dello snowboard, pronti a sfidarsi nella tappa della Coppa del Mondo di snowboard cross del 15 e 16 dicembre.

Breuil-Cervinia, Valtournenche e Zermatt (Svizzera), le tre regine di uno dei comprensori tra i più vasti e frequentati al mondo, sono collegate da una miriade di piste e da una fitta rete di
impianti che consente di passare da una località all’altra senza mai dover togliere gli sci.

Tra Breuil-Cervinia e Valtournenche sono disponibili 67 piste per un totale di 157 chilometri tutti da sciare. Con il Cervino da ammirare in ogni sua sfaccettatura, è facile programmare una deliziosa sosta e fermarsi a gustare le tante prelibatezze cucinate nei numerosi ristoranti presenti in
quota e nei paesi.

La geografia del luogo racconta di tre valli e due nazioni, Italia e Svizzera, per uno sci internazionale senza confini. Oltre alle tre perle, all’interno di Cervino Ski Paradise rientrano anche due luoghi iconici della media vallata: Chamois, stupendo borgo raggiungibile soltanto in funivia, e Torgnon, un villaggio che è conosciuto con il nome di “pays du soleil” (paese del sole).

Entrambe le località rappresentano quella parte di comprensorio più votato alla quiete e alle famiglie, dove lo sci è un mezzo per vivere a stretto contatto con la natura.

Essere al centro del mondo degli sport invernali, significa proporre ai turisti che qui giungono, un mix fatto di unicità, iniziando dalle piste per tutti i livelli e passando per i panorami che raccontano non solo la bellezza del Cervino, ma di tutte le montagne attorno, come le splendide e aguzze Grandes Murailles.

Gli ospiti possono godere di una moltitudine di sport di montagna, una ricca offerta che oltre a sci alpino e snowboard, include anche uscite freeride o in heliski, sci di fondo, sci alpinismo e
percorsi battuti da affrontare con le ciaspole.

Cervino Ski Paradise non è soltanto neve e sport. Delle cinque località che fanno parte del comprensorio Breuil-Cervinia rappresenta certamente un’icona anche per l’offerta nel doposci. Nata turisticamente fra le due guerre, Breuil-Cervinia offre una vacanza in un ambiente internazionale e cosmopolita, molto attento alla privacy dei suoi ospiti. Alberghi dotati di tutti i comfort, tra cui spesso SPA e centri benessere all’avanguardia, ristoranti gourmet e locali nei quali degustare i numerosi prodotti tipici valdostani, in ambienti caratteristici e accoglienti.
Il corso principale che attraversa l’abitato di Cervinia, via Jean Antoine Carrel, dedicata alla prima guida alpina ad aver raggiunto la vetta del Cervino, è una piccola bomboniera dello
shopping. L’intero paese vi si sviluppa intorno e le sue dimensioni consentono di raggiungere a piedi gli impianti di risalita.

Distante poco più di dieci chilometri da Breuil Cervinia, la Valtournenche ha il pregio di essere una località dove il fascino dei tipici rascard, case in legno, suscita immediata serenità. Gli alberghi offrono un’ospitalità famigliare e attenta, il cui pregio è quello di far sentire gli ospiti come a casa. Il doposci migliore a Valtournenche è la scoperta dei numerosi villaggi, da Cretaz a Perrères o Crépin, dove il tempo sembra essersi fermato. Merita senz’altro una visita la piazzetta delle Guide Alpine, davanti alla chiesa e a ridosso del Municipio, simbolo dell’eroico alpinismo dell’800 e 900, decorata con lapidi in onore delle grandi guide del Cervino. Un ambiente caldo e accogliente accompagna gli amanti della lettura e della musica.

Invece Torgnon è soprannominata “Le pays du soleil” (Il paese del sole) e il motivo è facile da immaginare per la sua collocazione geografica invidiata da molti. Un paese tranquillo e accogliente per natura, l’ideale per chi cerca relax, sport e benessere anche in montagna.

Affacciata sulla valle del Cervino, offre una vista unica su una delle vette più suggestive dell’intero arco alpino. Adagiata sul versante destro della valle, Torgnon è soleggiata per buona parte della giornata; piste di discesa di varia difficoltà, tracciati di fondo tra i più panoramici della Valle d’Aosta, percorsi di trekking per escursionisti di ogni tipo, spazi e attività dedicate ai più piccoli, sono solo alcuni dei tanti motivi per scegliere Torgnon come meta di vacanza.
La località, molto conosciuta anche per i concorsi estivi internazionali di equitazione, dista poco più di mezz’ora di macchina da Breuil Cervinia e fa parte del comprensorio di Cervino Ski Paradise.

Gli sciatori possono godere di 25 chilometri di piste di discesa, servite da tre seggiovie, altrettanti tapis roulant e da una funivia che parte dal paese e arriva nel bel mezzo della natura. Nell’area di Chantorné, a quota 1.900 metri, lo snowpark, amatissimo dai bambini, soprattutto per il lunghissimo snowtubing. Ampia e variegata l’offerta sportiva; gli ospiti hanno infatti a
disposizione anche 30 chilometri di piste di fondo, 10 tracciati dedicati alle ciaspole e altri 20 facilmente raggiungibili disegnati nei dintorni della località. Diversi inoltre gli itinerari dedicati allo sci alpinismo che partono dalla frazione di Etirol (1.600 metri di quota) e portano verso scorci panoramici che superano i 3.000 metri, come Dôme de Tsan e Cima Bianca.

Torgnon si è sempre distinta anche per un’accoglienza particolare degli ospiti più piccoli. D’inverno come d’estate sono tante le attività a loro dedicate; non passa inosservato l’ampio park nella conca di Chantorné, a pochi metri dall’arrivo della telecabina, un paradiso fatto di giochi e attrazioni per far divertire i più giovani. La baby area comprende scivoli gonfiabili, tappeti elastici, rotocubo, giostra carosello, strutture di arrampicata e varie attrezzature con
scivoli e altalene. Tutto il divertimento possibile anche per ogni piccolo ospite del comprensorio Cervino Ski Paradise.

Info:
www.cervinia.it/
Foto
Enrico Romanzi/Regione Autonoma Valle d’Aosta, BB51D3CO-D1C6-44BF-8859-956B3E7F27CE,
Pentaphoto DES24770, Nicola Cornero, Stefano Venturini,
Massimiliano Modena, Cervino Ski Paradise, Stephan Boegli gentilmente concesse
da Cervino Ski Paradise a corredo dell’articolo

Articoli correlati:
https://www.latitudinex.com/italia/inverno-in-valle-daosta-neve-sport-relax-e-natura.html
https://www.latitudinex.com/avventura/tour-du-rutor-valgrisenche.html
www.latitudinex.com/rubriche/gastronomia-on-the-road/arvier-sapori-montagna.html

0 Condivisioni

Lascia un messaggio