Paesi a rischio

Per i consigli ai viaggiatori da e per i Paesi interessati dalla malattia si veda la sezione FOCUS. Per ulteriori informazione sull’influenza suina si può consultare anche il sito dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS): www.who.int/en.
Per eventuali necessità  si può contattare l’Ambasciata d’Italia a Città del Messico ai seguenti numeri:
(0052) 55 55964493 durante l’orario di Ufficio dalle ore 9.00 alle 16.30
Cellulare di reperibilità  00521 55 54372596.
 
Stati Uniti
Diffuso il 27.04.2009. Tuttora valido.

A titolo precauzionale, le Autorità americane hanno dichiarato lo “stato di emergenza sanitario”. La misura è legata all’aumento dei casi di influenza suina messicana confermati negli Stati Uniti (circa 20 in vari Stati: California, Texas, Kansas, Ohio e New York) che fanno temere un possibile ulteriore incremento. Negli USA l’attenzione è molto alta, ma non vi è allarmismo poiché i pazienti finora contagiati hanno tutti reagito positivamente alle terapie retrovirali.
Per i consigli ai viaggiatori da e per i Paesi interessati dalla malattia si veda la sezione FOCUS. Per ulteriori informazione sull’influenza suina si può consultare anche il sito dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS): http://www.who.int/en
Si consiglia, qualora si manifestassero sintomi influenzali durante la permanenza nel Paese, di consultare un medico in loco.
Dal 12 gennaio 2009, per i cittadini degli Stati facenti parte del Visa Waiver Program (VWP) che si recano temporaneamente negli Stati Uniti per turismo o motivi di lavoro, è obbligatorio registrare on-line (https://esta.cbp.dhs.gov) i propri dati utilizzando la procedura elettronica” Electronic System for Travel Authorization” (ESTA). L’ESTA sostituisce la compilazione del modulo cartaceo I-94W e consente alle autorità degli Stati Uniti di effettuare il controllo sulle persone che hanno intenzione di entrare in territorio statunitense prima del loro imbarco su nave o aereo.
Si consiglia in ogni caso di prendere nota di quanto esposto alla voce “Visto d’Ingresso” di questo sito o di consultare direttamente il sito Internet del Dipartimento di Stato USA: www.cbp.gov/travel

Nuova Zelanda
Diffuso il 26.04.2009. Tuttora valido.

A seguito del diffondersi in Messico dell'”influenza suina”, un gruppo di liceali neozelandesi di ritorno dal Messico è stato messo in quarantena dopo averne accusato i sintomi. Le Autorità Sanitarie locali stanno effettuando i controlli necessari.

Fonte http://www.viaggiaresicuri.it  

0 Condivisioni

Lascia un messaggio