Germania, tra borghi antichi, città rinate, natura e Riforma protestante

E’ Martin Lutero la figura di riferimento, il tema conduttore, quasi il testimonial per il turismo della Germania nel 2017. Quest’anno ricorrono i cinquecento anni della Riforma protestante, in ogni città o regione ci saranno manifestazioni ed eventi legate a questa ricorrenza e di conseguenza il teologo che l’ispirò è stato scelto per attirare l’attenzione dei turisti sulla destinazione Germania. Una meta piena di interessi, di curiosità spesso ben custodite, di attrazioni per tutti i gusti, che si è presentata al meglio durante una serata a Roma.

Tra natura, città storiche, borghi intatti, strade tematiche, enogastromia, tradizioni, la Germania offre un ventaglio di proposte adatte a tutte le esigenze.

Sotto lo sguardo ieratico di Lutero, è iniziata la successioni di eventi, appuntamenti, mostre che si svolgono in tutto il Paese: una delle più importanti sarà a Berlino, con una mostra dal 12 aprile al 5 novembre 2017, “The Luther Effect, 500 Years of The Reformation”, al Deutsches Historisches Museum.

Una scusa per visitare la capitale, in continua trasformazione, una delle mete più amate, così ancorata
alle pieghe della Storia e sempre pronta a lanciare nuove mode e sfide. Quest’anno, tra le novità, ospiterà
IGA An Ocean of Colours, dal 13 aprile al 15 ottobre, 186 giorni di natura, verde, giardini e arte insieme. (www.visitberlin.com)

Da Berlino partono anche alcuni degli otto itinerari lanciati dell’Ente del Turismo Germanico e basati sulla
figura di Lutero. Con questi percorsi si va letteralmente sulle orme del padre della Riforma e si scoprono
angoli inconsueti del Paese. Lutero fa anche da catalizzatore su un altro argomento parallelo: l’ex DDR.
Infatti, molti luoghi dove egli predicò e visse, fecero parte dell’ex Germania dell’Est.

Alcuni degli itinerari vanno proprio a rivelare lo splendore antico di borghi e città, un tempo al di là del Muro. Su tutte, Dresda e Lipsia, due tesori incomparabili: la prima una vera e propria bomboniera, ricca di palazzi barocchi e chiese monumentali, la seconda effervescente e piena di vivacità, sempre legata alla musica, in passato con Bach, oggi con nuovi artisti e tendenze, tutte e due sinonimo di cultura e arte in ogni forma.

Dresda e Lipsia sono anche le mete più conosciute della Sassonia, una regione che rivela moltissime attrazioni: castelli barocchi, borghi, natura incontaminata, festival di ogni genere, tradizioni antiche, gastronomia, sentieri panoramici. Dalle meraviglie di Dresda ci si mette un attimo ad arrivare per esempio alle pareti per arrampicate nel Parco Nazionale Sachsiche Schweiz, della Svizzera Sassone. Inoltre, l’Elba con il suo corso navigabile con i battelli a vapore fa da anello di congiunzione per le varie zone della Regione. (www.sassoniaturismo.it)

Usando come filo conduttore la vita di Lutero, si può andare alla scoperta di Augusta, dove il teologo difese le sue tesi davanti al temutissimo cardinale Caetano. La città di memoria romana offre moltissimi spunti per tutti i gusti ed è anche tappa di un curioso itinerario attraverso vari Stati che va sulle orme e i ricordi di un altro personaggio storico molto amato: la principessa Sissi.

Siamo in Baviera e qui inizia questa strada tematica nei luoghi della nascita e dell’infanzia di Elisabetta, partendo da Augusta si possono visitare Possenhofen con il museo dell’Imperatrice, il castello sull’acqua di Unterwittlesbach, l’isola delle rose nel lago di Starnberg.

La Baviera, poi, offre moltissimo ai visitatori, a cominciare da Norimberga, la prima città libera
dell’Impero ad adottare la Riforma protestante. La Regione è un concentrato di attività per tutti i gusti,
tra tradizioni antiche, gastronomia, siti naturalistici e città affascinanti. (www.bavieraturismo.it).

In particolare, la zona della Fraconia rivela grandi attrattive, a cominciare da una parte della Strada Romantica, da borghi incantevoli come Wurzburg, con il ponte con le statue e il castello, e Rothenburg, la città dove è sempre Natale. Tra le curiosità offerte dalla Franconia, due itinerari gastronomici, uno dedicato alla birra e uno al vino, con visite guidate ai vigneti, alle distillerie e la possibilità di dormire in strutture convenzionate. (www.franketourismus.de).

La Franconia è attraversata dal fiume Meno, che oltre a disegnare paesaggi bucolici, la collega a Francoforte,
città quanto mai vivace e in continua tasformazione. In questo periodo si sta completando la ristrutturazione
di un quartiere di case antiche e tipiche, in netta contrapposizione ai grattacieli che ormai fanno parte
dello skyline. (www.frankfurt-tourismus.de)

Accanto al tema principale legato a Lutero, la Germania vuol far conoscere i suoi grandi tesori, i suoi luoghi
d’arte e storia, come Aquisgrana, la città di Carlo Magno, con le terme al centro, o come Brema, al nord con la sua vitalità di centro commerciale e marittimo, o come Stoccarda, con i musei, i grandi spazi verdi e gli hotel all’avanguardia. Tante proposte per mostrare ai visitatori i vari aspetti della Germania, sotto il segno di Lutero.

Info www.germany.travel
Foto: www.germany.travel,www.bayern.by, visitberlin, Tourismus+Congress GmbH Frankfurt, www.sassoniaturismo.it,
http://www.augsburg-tourismus.de

0 Condivisioni

Lascia un messaggio