Friederich, in Germania un anno di celebrazioni romantiche

Le scogliere di Rugen, dipinte da Friederich, appaiono aguzze e altissime, mentre un curioso signore fruga tra l’erba e un altro con il cappello e la dama in rosso osservano. Il Viandante sul mare di nebbia ammira, allo stesso modo, l’immensità e alla forza della natura, che rende
l’uomo piccolo a suo cospetto.

Sono solo due dei quadri di Caspar David Friederich, uno dei massimi artisti del Romanticismo
tedesco, che proprio nel 2024 viene festeggiato in occasione dei 250 anni dalla nascita.

Il pittore nacque il 5 settembre 1774 a Greifswald, borgo marinaro sulla costa del Mar Baltico del Meclemburgo-Pomerania Anteriore, ex città anseatica e prussiana, famosa nel Medioevo per l’abbazia
di Eldena, di cui oggi rimangono solo resti. E sono proprio quelli che Friederich immortalò
in un altro dipinto importante, con quel che resta dell’abbazia che sembra ergersi desolata
e in balia degli eventi tra le querce spoglie.

Spesso l’artista si fece influenzare dai luoghi dove visse, come anche con le scogliere dell’isola Rugen, proprio davanti a Greifswald. Una natura spesso imponente e brumosa, dove il pittore vuole cogliere la vastità del paesaggio, il momento mistico in cui l’osservatore è in contemplazione, ma anche la solitudine davanti a una grandezza divina sovrastante sulla vita di un uomo. Friederich, così facendo, ha dipinto l’essenza stessa del Romanticismo.

Per celebrare l’artista in Germania sono previste una serie di mostre, appuntamenti, retrospettive, corsi di pittura, ma anche visite guidate e itinerari specifici alla scoperta del paesaggio amato
da Friederich e delle città che lo hanno visto protagonista.

Ovviamente si parte da Greisfwald: l’anno dell’anniversario sarà inaugurato ufficialmente
il 20 gennaio 2024 nella cattedrale di San Nicola, dove venne battezzato l’artista.

Il calendario prosegue con altri eventi. Ad esempio da marzo a dicembre 2024 al Museo statale Pommersches Landesmuseum si susseguirà una serie di prestigiose mostre temporanee accomunate dal tema Caspar David Friedrich – The Anniversary, fra cui “Lifelines – A Walk in Drawings & Paintings”
(28/04-04/08/2024), “Places of Longing – Chalk Cliffs on Rügen and Greifswald Harbour”
(18/08-06/10/2024), “Hometown – Meadows near Greifswald” (16/10/2024-05/01/2025) e la mostra interattiva “250 Steps towards Caspar David Friedrich – Romantic Trail & Workshop” (marzo-dicembre 2024).

Presso i centri culturali Caspar David Friedrich Gesellschaft e St. Spiritus si potranno visitare rispettivamente le mostre Caspar David Friedrich – The hidden Life of his Paintings (maggio-ottobre 2024) e Friedrich and Friends (giugno-agosto 2024), mentre vari luoghi della città ospiteranno la grande Festa di compleanno (05/09/2024) e il suggestivo festival di Light Art (novembre 2024), attualmente in fase di programmazione.

Tra gli altri appuntamenti, una giornata con Friedrich (31/08-01/09/2024) accompagnerà i visitatori in un indimenticabile viaggio nel tempo fino all’epoca del Romanticismo con mostre, visite guidate, concerti, attività a cui partecipare in prima persona e ingresso gratuito in varie istituzioni culturali.

Friedrich, considerato il pittore tedesco più famoso dopo Albrecht Dürer, amava catturare i paesaggi e fonderli con gli stati d’animo e le emozioni che evocano, trasformandoli in espressione reale del Romanticismo: con questa idea, si può anche seguire un itinerario andando alla scoperta di quei panorami dal fascino incontaminato.

Nel 2024 si potrà per esempio fare un percorso sulle orme dell’artista, che viaggiava a piedi
con un quaderno di schizzi, e immergersi nei luoghi ritratti nei suoi quadri, ad esempio il sentiero Caspar David Friedrich, lungo 15 chilometri immersi nel verde, oppure lo spettacolare Malerweg (il Sentiero del pittore), lungo un itinerario naturalistico di ben 115 chilometri tra le montagne di arenaria dell’Elba e molte altre proposte.

Nell’anniversario saranno anche coinvolte le città che ospitano nei musei i suoi quadri, come Amburgo (dove si trovano “Il Viandante nella nebbia” e “Il mare di ghiaccio”) e Berlino.

Ad Amburgo, le celebrazioni includono la mostra Caspar David Friedrich – Art for a New Age del Museo Kunsthalle di Amburgo (15/12/2023-01/04/2024), retrospettiva tematica incentrata sul rapporto innovativo fra l’uomo e la natura: comprende circa 90 suoi disegni e oltre 50 dipinti, fra cui alcune delle sue opere più iconiche, e una selezione di lavori eseguiti da altri artisti a lui legati da rapporti di amicizia. Vi è anche una sezione dedicata al fascino che Friedrich esercita ancor oggi sull’arte contemporanea.

Invece a Berlino, il Museo Alte Nationalgalerie (19/04-04/08/2024) accoglierà i visitatori con la mostra Caspar David Friedrich – Infinite Landscapes, che presenta circa 60 dipinti e 50 disegni provenienti da collezioni nazionali e internazionali, fra cui alcune delle opere di Friedrich più famose in assoluto.

Realizzata in collaborazione con il Kupferstichkabinett, il Gabinetto dei disegni e delle
stampe dei Musei di Stato della capitale tedesca, questa straordinaria mostra dedicata ai “paesaggi infiniti” di Friedrich sottolinea anche il ruolo di primo piano avuto dalla Alte Nationalgalerie nella “riscoperta” del maggior pittore del Romanticismo tedesco all’inizio del XX secolo: dopo essere caduto in oblio nella seconda metà dell’Ottocento, infatti, Friedrich venne rivalutato dalla grande retrospettiva dedicatagli dalla Alte Nationalgalerie nel 1906, che gli rese omaggio come maestro indiscusso dei giochi di luce e atmosfere e, al contempo, come precursore dell’arte moderna.

Non manca nell’anno dedicato a Friedrich e al Romanticismo, Dresda, dove si trasferì da giovane per seguire un corso di pittura all’Accademia dell’Arte e dove cominciò la sua attività, in seguito ammirata e stimata da zar, sovrani e imperatori.

Dresda, città romantica già da sé, divenne la base di Friederich per il resto della sua vita: da qui partiva per le sue escursioni nei boschi, tra i monti e sulla costa baltica, qui mise su famiglia e qui morì nel 1840. E’ sepolto nel cimitero della Trinità.

Nel 2024 la città della Sassonia dedica Caspar David Friedrich – Where It All Started, una
prestigiosa mostra temporanea in due sezioni, la prima incentrata sulla sua opera pittorica (Museo Albertinum, 24/08/2024-05/01/2025), la seconda sulla sua opera grafica (Gabinetto dei disegni e delle stampe Kupferstichkabinett, 24/08/-17/11/2024).

Se l’Albertinum espone alcuni dei dipinti più famosi di Friedrich mettendoli a confronto con i quadri di paesaggi di altri grandi maestri da cui aveva tratto ispirazione, il Kupferstichkabinett
si concentra sui disegni eseguiti da Friedrich nei suoi viaggi, anche a piedi nella natura, evidenziandone il processo artistico caratterizzato dalla ricchezza di sentimento e dall’estrema precisione grafica. Sia la mostra, sia il fitto programma di eventi collaterali, inoltre, mettono in luce anche lo stretto legame dell’artista con vari luoghi della città e della regione circostante.

Il 2024 è un anno importante per la Germania, con i campionati europei di calcio che si svolgeranno a giugno e il 35esimo anniversario della caduta del muro di Berlino, ma il progetto principale rimane quello di celebrare uno dei suoi massimi artisti, Caspar David Friedrich.

Info
https://www.germany.travel/en/inspiring-germany/caspar-david-friedrich.html

Foto
© SHK,Hamburger,Kunsthallebpk, © GNTB; Francesco Carovillano, © Hamburger Kunsthalle, Ralf Suerbaum,
© DZT Felix Meyer, © GNTB,Florian Trykowski, © GNTB, Dagmar Schwelle, © visitBerlin, Dagmar Schwelle,
© SIK-ISEA, Zürich_Philipp Hitz. © Hamburger Kunsthalle , bpk, © Staatliche Museen zu Berlin, Nationalgalerie_Andres Kilger,
© Staatliche Museen zu Berlin, Nationalgalerie_Jörg P. Anders, dreamstime.com
Si ringrazia l’Ente del Turismo della Germania per la concessione delle foto a corredo dell’articolo

Articoli correlati:
https://www.latitudinex.com/europa/dresda-la-meravigliosa.html
https://www.latitudinex.com/europa/duomo-di-berlino-simbolo-maestoso-di-rinascita.html
https://www.latitudinex.com/pensieri-in-viaggio/cultura-berlino-fermenti-artistici.html

0 Condivisioni

Lascia un messaggio