Copenhagen in festa per Capodanno

{gallery}/capodannocopenhagen/capodannogallery1:190:150{/gallery}
In Danimarca, la vigilia di Capodanno è per tradizione una grande festa, da trascorre in casa, in compagnia di amici e familiari. Dopo il discorso della Regina alla nazione, che si tiene ogni anno tiene ogni anno dal 1942 alle 18.00, si spegne
la televisione e si comincia il cenone, aspettando la mezzanotte in compagnia.  Il piatto tipico della vigilia di Capodanno è il merluzzo bollito o al forno, servito con salsa alla senape, barbabietole, cavoli stufati e altre salse in agrodolce; questa tradizione risale al 1800, quando grazie al trasporto della merce via treno, anche la gente di campagna aveva la possibilità di mangiare il pesce.  Inoltre il merluzzo era considerato un piatto leggero, l’ideale per equilibrare la cena generalmente ricca  della vigilia di Natale. Qualche minuto prima di mezzanotte,  i danesi si tolgono le scarpe e salgono  su una sedia per poi saltare giù al rintocco delle campane: è il momento di stappare lo champagne e gustarsi la Kransekage, il tipico dolce danese di marzapane, a forma di cornucopia e con tante decorazioni zuccherose,  e di intonare l’inno nazionale e altre canzoni per dare il benvenuto al Nuovo Anno e dire addio a quello passato, augurando a ciascuno “Godt Nytår” (Buon Anno).  Dopodiché, quasi tutti i giovani vanno nelle piazze a lanciare petardi, accendere fontanelle e vedere i fuochi d’artificio. Oppure vanno in discoteca o a grandi feste che si protraggono  fino all’alba, mentre i più grandi rientrano a casa in compagnia di amici e parenti per continuare la festa.
Per chi desidera gustare un’ottima cena danese prima di scendere in piazza ed attendere i fuochi di mezzanotte sul sito
della città c’è la lista dei ristoranti aperti la sera del 31 dicembre: http://www.visitcopenhagen.com/copenhagen/restaurants-open-new-years-eve
{gallery}/capodannocopenhagen/capodannogallery2:190:150{/gallery} 
Un modo diverso per festeggiare è andare al celebre parco Tivoli. Per il secondo anno consecutivo rimarrà aperto per tutta la giornata del 31 dicembre. Le giostre, le attrazioni e i negozi apriranno, infatti, dalle ore 11:00 e chiuderanno alle ore 21:30, quando le tante luci colorate del parco si spegneranno per lasciare spazio a un grande spettacolo pirotecnico. A seguire, gli ospiti che lo desiderano potranno fermarsi al Tivoli per godersi gli ultimi momenti del 2014 e ammirare i fuochi d’artificio sparati dalla Piazza del Municipio, fino a mezzanotte e mezza. Un capodanno fantastico per grandi e piccini, tra luci, addobbi e giostre mozzafiato. Ma non solo, si può gustare uno speciale Cenone di Capodanno in uno dei tanti ristoranti nei giardini di Tivoli (si consiglia di prenotare con anticipo), ad esempio alla Nimb Brasserie, nell’elegante palazzo
moresco che ospita il famoso Hotel Nimb, o alla Nimb Terrasse, proprio al centro del parco, con vista sul municipio.
Qui tutti i menu dei ristoranti del Tivoli http://www.tivoli.dk/en/shop/menuer/nytaar/
Inoltre potrete attendere la mezzanotte al Nimb Bar festeggiando l’arrivo del 2015 con una coppa di champagne o un cocktail, fino alle 4 del mattino.
Già da qualche anno il concerto di Gala di Capodanno alla Copenhagen Concert Hall è diventato una tradizione e una mecca per chi ama fare qualcosa di speciale l’ultimo giorno dell’anno. L’Orchestra Sinfonica Nazionale saluterà il 2015 con le musiche di Verdi, Wagner e Puccini. Il concerto si svolgerà il 31 dicembre alle ore 13:00 e alle ore 17:00. Durante la pausa vi sarà servito uno spuntino e un bicchiere di spumante per il brindisi.
(http://www.dr.dk/Koncerthuset/Kalender/2014/december/nytaarsgalla-13.htm)
{gallery}/capodannocopenhagen/capodannogallery3:190:150{/gallery}
L’orchestra reale danese, invece, suonerà il Concerto di Capodanno per la prima volta in assoluto al Teatro dell’Opera. Il programma del concerto, che inizierà alle ore 17:45 rimarrà segreto fino all’ultimo ma gli amanti della musica senza dubbio non rimarranno delusi. (http://kglteater.dk/whats-on/performances/saeson-2014-2015/koncert/stemningsfuld-nytarskoncert)
Il Teatro dell’Opera di Copenaghen è un edificio unico nel suo stile, progettato dall’architetto danese Henning Larsen con il contributo di alcuni  artisti danesi come Per Arnoldi e Per Kirkeby. Anche il 31 dicembre verranno organizzati tour guidati dalla durata di 75 minuti: un’occasione  unica per scoprire i retroscena del teatro, con i suoi palchi e l’auditorium. http://kglteater.dk/whats-on/performances/rundvisninger/the-opera-house-danish
Il primo gennaio a mezzogiorno, invece, non si può perdere la tradizionale Parata delle Guardie Reali in divisa rossa a Palazzo Amalienborg.  Sede della residenza reale danese, il Palazzo si trova a Copenaghen dal 1794. Il complesso è costituito da quattro palazzine in stile rococò che racchiudono una piazza ottagonale al cui centro si erge il monumento equestre di Federico V. In questa piazza si riuniscono centinaia di cittadini e  turisti per scambiarsi gli auguri di Buon Anno. Tempo permettendo, la Banda delle Guardie Reali suona qualche brano extra. Durante  quest’apertura al pubblico, la Famiglia Reale non risiede a Palazzo.
Infine, i più temerari avranno la possibilità di fare un tuffo il 31 dicembre nelle fredde acque della piscina all’aperto al Porto di Islands Brygge, a Copenaghen. Ogni anno 200 persone si buttano nelle acque gelide a 3°C e la tradizione si ripete da quando il locale invernale del club bagnanti  Vinterbad Bryggen invitò tutti a fare un tuffo nelle acque del porto di Islands Brygge. Le piscine sul porto di Copenaghen sono molto popolari tra gli abitanti  della città, in particolare nel periodo estivo, ma se si è interessati a fare il bagno per testare la temperatura dell’acqua a fine dicembre, questo  è il posto giusto. http://www.vinterbadbryggen.com/page/english. Sicuramente sarà un capodanno in salsa danese da ricordare.
{gallery}/capodannocopenhagen/capodannogallery4:190:150{/gallery}
compass1ok Clicca qui per vedere la mappa su Google

mondo Articoli correlati 
Il caldo Natale di Copenhagen

Foto e info www.visitdenmark.it e www.visitcopenhagen.com

0 Condivisioni

Lascia un messaggio