Cinque arcipelaghi per 118 isole

Cinque arcipelaghi per 118 isole
La Polinesia Francese è Territorio d’Oltremare della Francia con autonomia amministrativa, si trova sospesa nella zona sudorientale dell’Oceano Pacifico, tra equatore e Tropico del Capricorno. Occupa una superficie complessivamente grande quanto l’Europa ed è formata da 118 isole sparse in 5 arcipelaghi, ognuno con caratteristiche diverse. Da non perdere:
Arcipelago della Società, il più bello con il mare e una natura da sogno: coste orlate da spiagge e lagune incontaminate, sabbia soffice che sfuma dal bianco al rosa, picchi vulcanici, ricca vegetazione tropicale. L’arcipelago è costituito dalle Isole Sopravento e Sottovento. Ne fanno parte Tahiti, la maggiore, con i suoi due massicci vulcanici: una visione. Moorea, soprannominata “isola magica”, è famosa per due baie in particolare: quella di Cook e Opunohu. Huahine, l’”isola donna”, sensuale e misteriosa, ricca di marae, aree sacre dove un tempo si facevano sacrifici agli dei. Bora Bora, la “perla del Pacifico”, la più bella laguna al mondo, una piscina naturale. Raiatea e Tahaa: “isole sacre”, paradiso, la prima, della tiare apetahi, gardenia rara unica la mondo, fiabesca la seconda, per le coltivazioni di vaniglia. Arcipelago delle Tuamotu: è  il più grande della Polinesia, formato da 76 fra isolotti e isole scrigno basse e con palme, disseminati su oltre 20mila kmq. Regno delle immersioni e di coltivazioni delle perle nere, il più grande tesoro del luogo. Da non perdere: Rangiroa, il secondo atollo più esteso del mondo, famoso per la sua Laguna Blu, e Fakarava, atollo patrimonio mondiale dell’Unesco per gli ambienti naturali intatti, ha sabbie rosate, molti dei suoi motu ospitano coltivazioni di perle.

   

Tutte le foto sono di http://www.tahiti-tourisme.it
   

0 Condivisioni

Lascia un messaggio