Expo Dubai 2020, tutto pronto per l’apertura di ottobre

E’ tutto pronto all’Expo Dubai 2020. I padiglioni già luccicanti, la piazza Al Wasl che sarà il cuore della manifestazione, i percorsi tracciati, gli eventi decisi.

Rimandata di un anno, Expo Dubai finalmente aprirà i cancelli il 1 ottobre 2021 per poi proseguire fino al 31 marzo 2022.

Il primo Expo Mondiale in Medio Oriente, Africa e Regione dell’Asia Meridionale vedrà la partecipazione di 192 Paesi e per ben 182 giorni permetterà ai visitatori di sperimentare l’ ospitalità degli Emirati al suo meglio, attraverso un’immersione nella cultura globale, cucine internazionali, intrattenimento emozionante, tecnologie innovative e molto altro ancora.

Al tema generale di Expo Dubai 2020 “Connettere le menti, creare il futuro” si aggiungono i tre sotto temi “Opportunità”, “Mobilità” e “Sostenibilità” finalizzati ad ispirare soluzioni alle maggiori opportunità e sfide del mondo, ricercando soluzioni innovative per un futuro migliore.

Durante i sei mesi della manifestazione, Dubai si trasformerà in un grande incubatore di nuove esperienze grazie a un entusiasmante panel di oltre 60 eventi live al giorno, ospitati dalla più grande superficie di proiezione a 360 gradi del mondo.

Tra le esperienze da fare a Expo Dubai, un viaggio sotto l’oceano e uno sotto terra, da esplorare grazie a installazioni interattive, ammirare i grandi “funghi” tecnologici con i pannelli che ruotano come girasoli alla ricerca del sole, visitare l’hotel innovativo al centro della Al Wasl Plaza con piscina panoramica sul tetto e il padiglione degli Emirati Arabi, costruito come fosse un falco con le ali che si chiudono e aprono a seconda del momento della giornata.

Grande attesa all’Expo Dubai per il Padiglione Italia che racconterà una storia memorabile di cultura, arte, sostenibilità, educazione, scienza, sicurezza e innovazione, ispirandosi alle rotte di collegamento del Mediterraneo.

Il design e la struttura del padiglione rispecchieranno le competenze, i prodotti e le innovazioni delle aziende e delle comunità italiane, mettendo in evidenza le loro migliori pratiche in settori quali l’economia circolare e la sostenibilità.

L’Expo Dubai si inquadra perfettamente nel motto della città “l’unico limite è il cielo” e promette di ispirare i Paesi partecipanti, i visitatori e il mondo intero a spostare in avanti i limiti tecnologici e culturali, innescando il desiderio di agire insieme per creare un mondo migliore, creare nuovi percorsi per la sostenibilità e compiere un emozionante salto in avanti nel futuro.

Inoltre, Expo Dubai potrà essere l’occasione per scoprire la città degli Emirati Arabi, un mix di culture, etnie e influenze. Con i suoi grattacieli dall’architettura super moderna e con la notte che si illumina di migliaia di luci, offre molte attrattive turistiche, particolarmente apprezzato è lo shopping.

Per chi ama la natura, appena fuori la città, si trova il deserto dove poter fare parecchie escursioni, anche sorprendenti, come ai laghi Al Qudra con i loro uccelli, o come le passeggiate sul cammello o visitare i santuari per le tartarughe marine sulla costa.

Expo Dubai si trova a 8 minuti di metropolitana dalla Dubai Marina: il sito dell’evento è connesso facilmente, tramite i trasporti pubblici, oltre ad ampi parcheggi per chi volesse arrivare con la propria auto. Inoltre, è a 45 minuti dall’aeroporto.

Emirates collega l’Italia, tramite le rotte da Milano, Roma e prossimamente anche Venezia, con parecchi voli settimanali, tutti improntati sulle norme di sicurezza e sanificazione più avanzate. Inoltre, sono già pronti svariati pacchetti per chi volesse unire la visita alla città con quella all’Expo Dubai.

Info www.expo2020dubai.com
www.visitdubai.it
www.emirates.com

Foto www.visitdubai.it, Dany Eid/Expo 2020 e Pixabay
Si ringrazia l’ente del turismo di Dubai per la concessione delle foto relative all’Expo

Articoli correlati
https://www.latitudinex.com/rubriche/il-gatto-con-la-valigia/dubai-ecosostenibile-deserto.html

0 Condivisioni

Lascia un messaggio