Tshwane, la città senza nome

Concedetevi una passeggiata dentro il cuore della città fino al Palazzo del Parlamento (o Die Raadsaal) sede dell’ex Repubblica Boera. Lì vicino c’è anche il Palazzo di Giustizia, utilizzato come ospedale militare fino al 1902 dagli inglesi, e gli imponenti edifici dell’Unione, progettati da Sir Herbert Baker, compreso il famoso complesso a forma di mezzaluna. Impossibile non fermarsi un momento per visitare il Pretoria Art Museum in Arcadia, all’interno di un parco da favola, come pure il National Cultural History Museum, ricco di espressioni di arte rupestre, murales Ndebele e vari oggetti storici d’oro e d’argento. Parlando ancora di storia è impossibile lasciare questa città senza aver visitato il Freedom Park, la perfetta incarnazione dello spirito e della coscienza nazionale. Il parco della libertà, che sorge in cima alla collina di Salvokop, è un memoriale che celebra la lotta e la liberazione degli eroi che hanno plasmato la moderna nazione sudafricana, le vittime della Prima e della Seconda guerra mondiale e tutti i martiri che hanno perso la vita nel periodo nero e turbolento dell’apartheid. Un monumento alla democrazia che domina su tutto e su tutti.

Come nel resto del Paese la natura è padrona. La più grande attrazione di Tshwane e dei dintorni sono gli alberi di jacaranda che dipingono la città di viola all’inizio della primavera. Così chi non volesse avventurarsi nelle riserve naturali può visitare il Giardino Zoologico Nazionale situato proprio nel cuore della città, sulle rive del fiume Apies che è considerato uno dei top 10 giardini zoologici nel mondo. Tuttavia una volta arrivati fin qui vi consigliamo di noleggiare una 4×4 e di esplorare le regioni del Dinokeng e di Hennops Magaliesberg. La riserva naturale, Rietvlei Dam poi si trova sulla strada che collega Pretoria al Tambo International Airport ed è la patria di piccole antilopi. L’osservazione è agevole e il parco è anche attrezzato con aree picnic. In questa riserva si possono avvistare anche due dei ‘big five’ vale a dire bufali e rinoceronti bianchi. Meritano una visita inoltre la riserva di Groenkloof, la Valle Fontane e l’Austin Roberts Bird Sanctuary, rifugio della gru azzurra (Anthropoides paradiseus), l’uccello nazionale del Sudafrica.

Ma non lasciatevi catturare solo dal tour culturale o dalla natura: se vi piacciono gli sport, infatti, Pretoria offre anche questo. Si può cominciare andando a Midrand con un giro in deltaplano o parapendio a seconda di quanto il vostro cuore può reggere il brivido dell’avventura. Oppure provare lo skydiving: l’hobby preferito dagli abitanti, praticato a nord del Wonderboom, l’aeroporto della città. Anche Hartbeespoort Dam (a soli 45 km da Pretoria), è un luogo ideale per godere di una varietà di sport acquatici tra cui sci d’acqua, jet ski e vela. Non troppo lontano, avrete anche la possibilità di effettuare un suggestivo safari in mongolfiera o camminare con gli elefanti all’Elephant Sanctuary. Se non siete troppo stanchi provate anche il dirt bike o il quad bike. Se poi preferite il cavallo ci sono a disposizione una serie di tour operator che vi offriranno escursioni indimenticabili. E infine, se cercate un divertimento più convenzionale, seguite la strada in direzione Johannesburg, fino alle giostre del grande parco giochi.

Mangiare
PiattosudafricaTortino di formaggio e verdure al forno
Un piatto stuzzicante che si prepara in venti minuti. Ingredienti per 4 persone: 15 gr di burro (per la tortiera), 75 gr di farina, 125 ml di latte, 2 uova leggermente sbattute, 30 gr di burro, 150 gr di broccoli, 1 cipolla media, 1 peperone verde 1 pomodoro medio, tagliato a cubetti grandi, 175 gr di formaggio grattugiato, sale e pepe nero. Preparazione: preriscaldate il forno a 220°. In una tortiera dal diametro di 23 cm fate sciogliere 15 gr di burro, in forno, per circa 2/3 minuti. Nel frattempo, in una zuppiera, unite la farina, il latte, le uova e un pizzico di sale, amalgamando bene il tutto. Versate il contenuto nella tortiera con il burro fuso e fate cuocere in forno per 12/15 minuti, finché la vostra base per il tortino non risulterà cotta e dorata. Nel frattempo, in una padella antiaderente, fate sciogliere 30 gr di burro e aggiungete gli ingredienti rimanenti, a eccezione del formaggio. Fate soffriggere per circa 12/15 minuti, finché le verdure non saranno dorate e croccanti. Una volta tolta la tortiera dal forno, spolverate il fondo del tortino con 50 gr di formaggio, farcitelo con il mix di verdure dorate e decorate con il rimanente formaggio. Mettete di nuovo in forno per altri 5/7 minuti.

Lo stadio

Il Loftus Versfeld Stadium è uno degli stadi più antichi, recentemente restaurato ospita oggi 50.000 spettatori. Nel 1995 ha ospitato la Rugby World Cup ed è anche stato il campo su cui il Sudafrica ha vinto la prima partita di calcio contro una nazionale europea. Accadde nel 1999 e i Bafana Bafana, come viene chiamata la nazionale locale, ebbero ragione in quell’occasione della Svezia per 1 a 0. La storia più recente lo ha visto fare da sfondo alla gara di Confederation Cup Italia-Brasile nel 2009. Il Loftus Versfeld ospiterà Sudafrica-Uruguay, Stati Uniti-Algeria, Serbia-Ghana, Camerun-Danimarca e Cile-Spagna nel primo turno, più un ottavo di finale.
 

 Come arrivare
Le porte d’accesso al Paese sono l’aeroporto di Johannesburg e quello di Cape Town. Sul primo volano ben 18 compagnie presenti anche in Italia, fra europee, africane e mediorientali. Città del Capo è invece raggiungibile con sette aviolinee, la maggior parte europee. Per raggiungere le altre città sudafricane si può usufruire dei collegamenti interni della South African Airways o delle ferrovie Shosholoza e Premier Classe.

       

0 Condivisioni

Lascia un messaggio