Costa Azzurra, destinazione ideale d’autunno e inverno

Costa Azzurra per ogni stagione e per qualsiasi budget. E’ quello che emerso durante una serata di presentazione
degli obiettivi turistici per il futuro svoltasi a Roma, nella splendida cornice di Palazzo Ferrajoli a piazza Colonna, e organizzata dall’ente della Francia, Atout France.

Si punta a distruggere il cliché che vuole la regione confinante con la Liguria una destinazione cara e d’élite. Tutt’altro, le offerte sono per ogni tasca, così come hanno sottolineato i molti alberghi e hotel ospiti del workshop romano, e le attrazioni, i luoghi e gli eventi sono per ogni esigenza, culturale, artistica, sportiva, gastronomica e naturalistica, e per un pubblico di ogni età, bambini compresi.

Inoltre, lontano dalle folle che l’estate si riversano sulle spiagge della Costa Azzurra, l’autunno, l’inverno e la primavera rivelano una bellezza calma e suggestiva, anche grazie al clima mite, al mare e alle montagne all’interno. In questo modo Cannes, Nizza e Mentone, le tre città principali della costa, hanno in programma molte
novità, manifestazioni e appuntamenti, alcuni dei quali legati alla tradizione.

Ad esempio Mentone, così vicina al confine italiano, evoca immediatamente la Festa del limone. La prossima
edizione, dal 17 febbraio al 4 marzo 2018, sarà l’85esima, il tema conduttore sarà Bollywood e presenterà sfilate lungo la Promenade du Soleil, il lungomare, esposizioni di agrumi e spettacoli di luce ai Giardini Biovès, carri allegorici, coriandoli, fanfare e fuochi d’artificio in notturna.

Per la Fete du Citron sono anche previsti pacchetti turistici speciali, comprensivi di visita guidata della città, che possiede un patrimonio architettonico e botanico di grande interesse con sette giardini d’eccellenza, grazie ad un microclima unico con 137 varietà di agrumi. Dal 2011, ospita anche il museo Jean Cocteau con la collezione Severin Wunderman in uno splendido palazzo davanti al mare. (www.tourisme-menton.fr)

Ancora tradizione a Nizza, anche se la città dal 2013 è in continua evolozione, con un nuovo design urbano, che
ha reso più verde e splendente il centro. Proprio su Place Massena andrà in scena il Carnevale nizzardo: dal 17 febbraio al 3 marzo 2018 il divertente spettacolo con carri, maschere, sfilate e musica sarà a tema “Re dello spazio”.

Ma senza attendere febbraio, Nizza si candida ad essere una meta ideale per un city break d’autunno e d’inverno, soprattutto per il clima mite. Il lungomare luccica sotto il sole, le vie strette della città vecchia sono un labirinto ideale per lo shopping, i tanti locali, tra caffè e ristoranti che espongono il marchio di garanzia, propongono le ricette della cucina nizzarda tutte da assaggiare, i mercati richiamano i golosi di ogni latitudine.
E poi, l’osservatorio astronomico offre un patrimonio scientifico e storico di grande interesse: localizzato sul Mont Gros, comprende la più grande cupola mobile d’Europa, progettata da Gustave Eiffel.

Tra gli appuntamenti per i mesi invernali a Nizza ci sono il festival del cortometraggio e il villaggio di Natale, con le luminarie sulla Promenade du Paillon e animazione in altri luoghi della città. (www.nicetourisme.com)

Anche i monti alle spalle di Nizza possono essere una meta inedita, soprattutto per gli sportivi che in Costa Azzurra troveranno molte opportunità per divertirsi: tra ottobre e dicembre sono in calendario svariate manifestazioni, dall’equitazione alla Maratona delle Alpi Marittime. Ovviamente non mancano gli sport “eleganti” che vanno a soddisfare le esigenze della clientela d’élite, come il golf.

Per gli amanti della natura, l’autunno regala molte passeggiate tra le montagne, nel Parco dei Lupi,
nella Riserva Naturale dei Monts d’Azur, e gite in barca al largo della Costa Azzurra.

Anche Cannes si prepara a farsi ammirare dai visitatori che vogliono scoprire le sue bellezze, al di là del famoso festival cinematografico: è l’altro volto della città, quello più nascosto, lontano dai riflettori, ma più autentico. Racconta una storia mediterranea tra le banchine del vecchio porto e le strade del centro e porta a conoscere le due isole Lèrins con il loro patrimonio ambientale e culturale.

L’isola Sainte Marguerite è ricoperta da una foresta demaniale ed è riserva ornitologica, con un forte regio sede del Museo del Mare e della famosa cella della Maschera di Ferro. L’altra isola, Saint-Honorat, appartiene all’abbazia di Lèrins ed è, con i suoi vigneti e il monastero, un’oasi di serenità e spiritualità.

Inoltre Cannes è la capitale della Costa Azzurra per quanto riguarda gli sport, soprattutto quelli legati al mare e da fare all’aria aperta. Per prenotare le attività sportive, le visite guidate e tanto altro, l’Ente turistico della città ha ideato un interessante sistema online, ci si può collegare a booking.cannes-destination.com e scoprire cosa si vuole provare, prima di arrivare a Cannes. (www.cannes-destination.com).

Tra l’altro, la città è raggiungibile facilmente dall’Italia: all’aeroporto di Nizza, base ideale per giungere facilmente sulla Costa Azzurra anche con compagnie low cost, partono i bus che collegano le varie destinazioni, Cannes compresa, che dista da Nizza una trentina di chilometri. In più, per tutta la regione, il Pass Cote d’Azur Card offre molte proposte gratuite o scontate. (www.cotedazur-card.com). Un modo utile e conveniente per visitare la Costa Azzurra, così affascinante in ogni stagione.

Info: www.cotedazurfrance.fr
www.france.fr

Foto Tourisme Menton, Palais des Festival et des Congrès de Cannes ©Pieuchot ©Perreard, ©Kelagopian,
© OTC Nice, Sonia Anselmo

Leave a Reply